COVID-19 e nuovi dispenser: dal gel sanificante all’acqua santa

L’idea arriva dalla Germania dove in 25 chiese delle diverse diocesi è stato installato un dispenser di acqua santa, palese rivisitazione dei dispenser di gel igienizzanti che ormai ritroviamo in ogni luogo e in ogni attività.
Effettivamente, l’idea è venuta proprio alla moglie di un produttore di distributori quando, passato il lockdown, si è recata in chiesa scoprendo che l’acquasantiera era vuota: come sappiamo, per motivi di igiene le chiese hanno ricevuto la disposizione di toglierla per evitare eventuali contagi.
La donna ha quindi suggerito al marito di realizzare qualcosa di automatico che soddisfacesse l’esigenza dei fedeli di segnarsi con l’acqua santa.
Il dispenser, che ha una capacità di 5 litri e funziona a pedale, evitando così ogni contatto con le mani, ha avuto subito un ottimo riscontro tanto da essere richiestissimo e poter eventualmente diventare l’acquasantiera dei tempi moderni, a prescindere dal COVID-19.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.