Vending e Bitcoin. Ci prova un hardware hacker spagnolo

Bitcoin

 

05-10-2018 – Sono sempre  più frequenti i tentativi di semplificare l’uso dei Bitcoin, e più in generale delle monete virtuali, affinché possano diventare moneta d’acquisto nella vita di tutti i giorni, fosse anche per prendere un bicchiere di Coca-Cola al distributore automatico.
Ci ha provato lo spagnolo Ricardo Reis, il quale ha costruito a mano una vending machine tanto rudimentale, quanto tecnologicamente in linea con i più moderni sistemi di pagamento: una app e i Bitcoin.
Il sistema funziona, come prova il video che vi mostriamo, ma è riservato solo a chi fa parte della piattaforma Lighting Network, un sistema studiato per lasciare meno tracce possibile delle transazioni ed abbassarne i costi.
Clicca sull’immagine e guarda come funziona!

Precedente Il progetto Officine del Caffè di Gruppo Illiria al Salone CSR
Il prossimo La macchina da caffè di Iron Man fa il caffè "eroico", in capsula o macinato

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Estero 0 Commenti

Argentina. GumPoint per riciclare i chewing gum

25-09-2015 – Mentre nelle nostre città arrivano multe per punire coloro che gettano in strada le cicche, dall’Argentina arriva un’idea sostenibile che punta a riciclarle per realizzare altri prodotti. Si

Attualità Estero 0 Commenti

Prevenire l’AIDS col vending

18-11-2013 – Si è moltiplicato a Parigi il numero di distributori automatici di kit di siringhe, ideati per i tossicodipendenti allo scopo di prevenire malattie trasmissibili attraverso il riuso dell’ago.

Attualità Estero 0 Commenti

Spagna e Lituania. No alla sugar tax, sì all’accordo con le aziende alimentari

08-02-2018 – La decisione presa dai governi di Spagna e Lituania confermano quello che è ormai un dato acquisito: nei Paesi che hanno applicato la cosiddetta sugar tax con l’intento

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.