È italiana la prima vending machine che depura l’ambiente e protegge la salute

04-04-2018 – Nonostante gli sforzi compiuti dalle società di gestione per tenere le proprie vending machine in condizioni di igiene ottimale, l’ubicazione, i materiali di cui i distributori automatici sono fatti e, soprattutto, la continua manipolazione da parte degli utenti vanificano il lavoro degli addetti ai programmi di sanificazione.
Come hanno dimostrato autorevoli ricerche internazionali, il distributore automatico è fortemente esposto alla contaminazione batterica ed è veicolo della sua proliferazione, non solo da macchina ad utente ma, più pericolosamente attraverso quest’ultimo, agli alimenti erogati e consumati. Le ricerche hanno, infatti, evidenziato come il rischio di trasmissione dei batteri nell’organismo è molto alto a causa del contatto diretto delle mani con gli alimenti e con le bevande che vengono prelevati dalle vending machine dopo averne toccato le superfici (tastiera, touch screen, vano prelievo prodotti ecc.). Altro fattore di rischio è la location: i distributori automatici sono posizionati prevalentemente in luoghi chiusi, privi di ricambio d’aria e/o inquinati. Basti pensare agli uffici, alle stazioni e in generale al Vending pubblico per farsene un’idea. Le condizioni ambientali ricadono sulla macchina che assorbe l’inquinamento indoor e outdoor, tanto che le sue superfici diventano luogo ideale per la proliferazione di agenti patogeni e batterici. Accade, dunque, che nel momento in cui il consumatore utilizza il distributore e necessariamente ne tocca alcune parti contaminandosi le mani, trasferirà la carica batterica sull’alimento che ha selezionato e, di conseguenza, la ingerirà.
Per dare una risposta concreta a questa problematica MadeBy Milan srl, una start up innovativa a vocazione sociale, ha progettato e brevettato internazionalmente una tecnologia naturale, detta fotocatalisi, in grado di  trasformare i distributori automatici in depuratori ambientali, dando così vita a BON un nuovo concept di vending machine: una macchina che svolge le stesse funzioni di un albero, in grado di rendere sano l’ambiente in cui è collocata e di mantenere il proprio standard igienico ai massimi livelli.
Si tratta, come anticipato, di una tecnologia naturale che sfrutta la luce del distributore stesso, conferendogli funzioni fino ad oggi inimmaginabili per una vending machine:
– purificazione dell’aria dagli inquinanti;
– annullamento dei depositi di sporco sulle superfici della macchina;
– riduzione e arresto della crescita di batteri, muffe e di ogni altro agente patogeno;
– azione deodorante e sanificante dell’aria.
Un importante punto di forza del progetto BON di Made By Milan è la sua applicabilità a tutti i modelli e a tutte le tipologie di vending machine con un investimento minimo rispetto al costo delle stesse. BON significa, dunque, migliorare le condizioni dell’ambiente in cui si lavora, si vive e si consuma alla vending machine e non contaminare gli alimenti che si selezionano. Per le società di gestione significa anche risparmiare in termini economici e di forza e tempo lavoro per portare avanti programmi di sanificazione che, alla luce di quanto esposto, risultano vani.

BON è un progetto ben articolato che si pone obiettivo di stringere partnership con società di gestione che vogliano rivoluzionare le loro location Vending grazie a un concept di distributore automatico unico nel suo genere e che permette di offrire ai propri clienti un’esperienza di consumo nuova,  il cui valore aggiunto è la Sostenibilità.

bon
bon

[contact-form-7 id=”58773″ title=”Form Articoli”]

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: