Il servizio del TGcom24 e un’interrogazione parlamentare per il rinvio della Direttiva SUP

Continua la difesa del comparto dei produttori di palettine in plastica, eccellenza del made in Italy, che rischia di scomparire in vista dell’entrata in vigore il prossimo luglio della Direttiva SUP che mette al bando le palettine in plastica monouso.
Il recepimento della Direttiva europea all’interno della Legge di delegazione europea (22 aprile n°53) pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale prevede che i produttori italiani diano seguito alla richiesta, sostituendo il materiale con il quale attualmente producono le palette per caffè con bioplastiche compostabili non lavorate chimicamente.

Si tratta di una soluzione tecnicamente non adatta alla Distribuzione Automatica, come più volte evidenziato da CONFIDA e dai player di questo comparto produttivo, e come viene ribadito nel servizio del  TGcom24 che qui riproponiamo.

Nel servizio, l’intervento del direttore di CONFIDA Michele Adt, che avanza al Governo la richiesta di spostare di un anno l’entrata in vigore della direttiva, dando così tempo al comparto di strutturare e diffondere in maniera più capillare il progetto RiVending, unica soluzione che permette di “salvare” i posti di lavoro a rischio, garantire l’idoneità tecnica del prodotto e il suo corretto smaltimento ai fini del recupero e del riciclo nell’ottica dell’economia circolare.

A distanza di qualche ora dal servizio del TGcom24 e a seguito di un incontro con CONFIDA, il parlamentare europeo italiano Carlo Fidanza ha presentato una interrogazione parlamentare relativa alla Direttiva UE sulla Plastica Monouso, mettendo in evidenza i ritardi con cui l’Unione Europea sta mettendo appunto i regolamenti attuativi della Direttiva.
L’On Fidanza pone alcuni quesiti alla Commissione Europea. Tra gli altri

 “[…]1. Ritiene la Commissione opportuno proporre un rinvio del termine per il recepimento a causa del ritardo nell’emanazione degli orientamenti e degli atti di esecuzione per consentire alle imprese una corretta e graduale transizione?

  1. Ritiene la Commissione di aver valutato attentamente gli effetti che tale direttiva avrà sull’ambiente e sull’intera industria europea del settore?
  2. La Commissione intende valutare la possibilità di rinviare l’entrata in vigore della Direttiva SUP sulla base della dichiarazione di fine pandemia da parte dell’OMS?”.

Leggi qui L’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DELL’ON. FIDANZA

Clicca sull’immagine e guarda il sevizio del TGcom24!

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: