KIMBO riconosce un bonus di fine anno da 300 euro ai propri dipendenti

Lo aveva già annunciato lo scorso aprile quando, in occasione dell’incremento in busta paga di 200 euro per ciascun dipendente, Kimbo aveva previsto un gesto altrettanto concreto a chiusura dell’anno. La torrefazione napoletana ha, infatti, riconosciuto un ulteriore bonus del valore di 300 euro a tutti i dipendenti che, nel difficile anno 2020, segnato dall’emergenza sanitaria da Covid-19, hanno garantito l’attività industriale.
Come riferito in una nota diramata dalla società, in tal modo Kimbo ha voluto “rinnovare la sua vicinanza a tutti i lavoratori che, nel corso dell’intera pandemia, hanno prestato la propria attività lavorativa con la consueta professionalità e continuità presso il sito industriale e logistico della società”.

A tale proposito, Roberto Grasso, Ad di Kimbo, ha commentato: “In un momento così delicato, abbiamo il piacere di comunicare la nostra volontà di offrire un ulteriore gesto concreto di ringraziamento verso i dipendenti Kimbo che hanno assicurato incessantemente la produzione del nostro caffè“.

Un’iniziativa che si inserisce nel contesto delle altre messe in atto dall’azienda partenopea per tutelare la salute e la sicurezza dei dipendenti e degli stakeholders: dallo smart working per il personale non coinvolto nel processo industriale agli investimenti in dispositivi di protezione individuale e per la sanificazione degli ambienti di lavoro, oltre ad azioni concrete a favore del territorio, come la donazione di un impianto di telemetria all’Ospedale Cotugno di Napoli, a supporto delle attività di monitoraggio dei pazienti ricoverati in terapia sub intensiva.

Ancora una volta – conclude il comunicato – Kimbo si impegna nei confronti della propria comunità e del proprio territorio, garantendo la sua presenza e il sostegno alle emergenze sanitarie e sociali”.

 

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: