La Moka first lady per un giorno

02-09-2013 – Sono passati 80 anni da quando Alfonso Bialetti inventò la Moka senza poter immaginare che da funzionale attrezzo per preparare il caffè “di casa” sarebbe diventato simbolo di una tradizione, di un costume e di un rito tutto italiano. E senza immaginare che avrebbe fatto il giro del mondo, diventando un simbolo del “made in Italy”.
Il Forum di Omegna, luogo dedicato alla conservazione della memoria della civiltà industriale, ha voluto omaggiare la Moka dedicandole una mostra e l’intera giornata del 31 agosto ricca di eventi ad essa legati.
L’esposizione raccoglie 300 modelli di caffettiere rappresentative dell’evoluzione estetica e funzionale che la Moka ha subito nel corso dei suoi 80 anni di vita. Oltre ai modelli  è stata presentata una raccolta di francobolli, opera di Ernesto Zucchi, in cui la Moka e il caffè sono protagonisti.
All’esterno dell’area espositiva, la città di Omegna è stata teatro di eventi che hanno coinvolto i cittadini in rappresentazioni, esibizioni musicali e addirittura un “flash mob” in piazza a cui tutti erano invitati a partecipare, purché avessero in mano una… caffettiera!

Omino_Bialetti

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: