Nata per la cialda, CIAO di Spinel è disponibile anche per la capsula FAP

CIAO è la macchina per il caffè in cialde prodotta dalla Spinel, dal design minimal e dalle dimensioni contenute, ormai collaudatissima sul mercato, di recente sempre più richiesta, perché risponde perfettamente alle nuove abitudini di consumo domestico, che si sono rafforzate durante e dopo il lockdown.
Per essere in linea con i gusti e le scelte dei consumatori rispetto al formato da utilizzare, Spinel ha rinnovato il look della CIAO, proponendola anche nella versione capsula FAP.

Col suo design innovativo e le forme accattivanti e compatte, CIAO è la macchina ideale non solo per la casa ma anche per l’ufficio, con la garanzia della qualità firmata Spinel.
Il nuovo sistema idraulico autopulente brevettato elimina i problemi legati alla formazione del calcare nel gruppo caffè; il wattaggio ridotto consente notevoli risparmi dei consumi elettrici; il telaio portante in lamiera zincata dona robustezza ed evita la formazione di ruggine; le cover laterali in ABS consentono un rapido accesso ai componenti interni della macchina, facilitandone la sua manutenzione; l’alzatina integrata permette l’utilizzo di qualsiasi formato di tazza ed infine il coperchio posteriore del serbatoio autonomo trasparente, dotato di chiusura con magnete, consente di verificare agevolmente il livello dell’acqua.

Come è ormai consolidato, Spinel progetta macchine da caffè espresso fatte per durare, contro le logiche produttive di obsolescenza programmata sempre più presenti in questo periodo. La selezione dei migliori componenti e materiali donano elevata affidabilità e resistenza ai prodotti, riducendone i costi di manutenzione e di assistenza. La qualità in tazza del caffè erogato fa sentire ogni utilizzatore un vero e proprio barista e consente di gustare un ottimo caffè espresso in ufficio e fra le mura domestiche.
Le macchine da caffè di Spinel sono pratiche, facili da utilizzare, rispettose dell’ambiente, personalizzabili.

5/5 (4)

Lascia una valutazione

Condividi su: