GOfredo: il dispositivo che preserva la catena del freddo

21-01-2019 – Una startup innovativa che potrebbe cambiare definitivamente il monitoraggio, la registrazione e l’analisi dei dati nell’ambito della normativa Haccp.
Si chiama GOfredo ed è un dispositivo senza fili, autoinstallante, che monitora temperatura e umidità negli ambienti del freddo: celle frigo, frigoriferi, ma anche cantine, stanze e, perché no, distributori automatici. Gli ideatori, Federico Sestan e Fulvio de Grassi, con Rossana Bettini e Francesco Razzetti di White Sheep che curano lo sviluppo strategico e commerciale, hanno da poco lanciato questo piccolo e geniale dispositivo sul mercato italiano.
Indipendente da linea elettrica, telefonica, centralini e da qualsiasi altra linea di collegamento, GOfredo funziona in perfetta autonomia. Posto all’interno dell’ambiente si installa da solo e inizia fin da subito a registrare misure e trasmettere i dati in tempo reale, attraverso il sito e l’app dedicata, redigendo un registro giornaliero, con marca temporale conforme alla normativa vigente Haccp.
In caso di anomalie o guasti, il sistema di allarme e segnalazione preserva la catena del freddo e solleva gli operatori da qualsiasi preoccupazione sul deperimento degli alimenti e le conseguenti perdite in termini economici che ne derivano.
Il dispositivo è disponibile tramite una formula di noleggio.
La startup è nata grazie all’intuito di un gruppo di ricercatori e tecnologi che hanno sviluppato una soluzione semplice quanto geniale a un problema che affligge una grande fetta di operatori, attraversando in maniera trasversale diversi settori. Oltre a un monitoraggio quotidiano e costante e al servizio di allarme in caso di anomalie nel sistema di refrigerazione, GOfredo risolve il problema della compilazione manuale dei moduli HACCP, poiché il registro dei dati quotidianamente inviato al sito dedicato è sempre disponibile e permette di ottenere report completi ed esaustivi.
GOfredo è un prodotto tutto italiano, dall’idea alla produzione del dispositivo, fino al suo confezionamento, mostrando così tutto il potenziale in termini di innovazione, tecnologia e problem solving del nostro Paese.
[contact-form-7 id=”58773″ title=”Form Articoli”]

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: