Nespresso ottiene la certificazione B Corp e in Italia è Società Benefit

Nespresso ha ottenuto a livello globale la certificazione B Corp, unendosi così a un movimento internazionale di 4.500 imprese che stanno ripensando il modo di fare business e che si impegnano a rispettare elevati standard di responsabilità sociale, ambientale e di trasparenza. Ma non solo. In Italia, Nespresso rafforza il proprio impegno per perseguire un modello di business sostenibile adottando fin da subito anche lo status di Società Benefit*, integrando nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sull’ambiente. Su 150.000 aziende nel mondo che si sono sottoposte al B Impact Assessment – il processo di valutazione necessario per diventare B Corp -, solo il 3% ha ottenuto la certificazione, soddisfacendo gli elevati standard di sostenibilità, responsabilità e trasparenza nelle cinque aree di governance, lavoro, comunità, ambiente e consumatori.

Tra gli elementi chiave che hanno contribuito alla certificazione vi sono l’approccio unico all’approvvigionamento del caffè adottato da Nespresso – attraverso il Programma AAA Sustainable Quality™, in collaborazione con Rainforest Alliance – la sua alleanza strategica con Fairtrade e il programma globale di riciclo delle capsule esauste in alluminio. Allo stesso tempo, con la certificazione B Corp Nespresso si è impegnata per migliorare continuamente, accelerando le sue azioni per il clima, le comunità e la circolarità.

Dichiara Guillaume Le Cunff, CEO di Nespresso: “Questa certificazione porta un valore aggiunto ai nostri clienti e dimostra che stiamo facendo business nel modo giusto. Soprattutto, la certificazione B Corp ci ispira a fare di più: rafforza il nostro impegno per far sì che ogni tazza di caffè Nespresso abbia un impatto positivo sul mondo”.

 

In Italia, punto cardine delle attività del programma “Nespresso per l’Italia” è, da oltre 10 anni, il progetto di economia circolare “Da Chicco A Chicco” che consente, attraverso un sistema dedicato, di riciclare le capsule di caffè in alluminio riportando a nuova vita i due materiali di cui sono composte.

Con la trasformazione in Società Benefit, Nespresso ha identificato come finalità di beneficio comune una serie di azioni volte a generare un impatto positivo su ambiente e persone. Si tratta di 4 ambiti di intervento, inseriti nello statuto e su cui Nespresso Italiana vuole focalizzarsi:

  1. sostenere un modello di business rispettoso dell’ambiente attraverso la promozione di modelli di consumo circolari e la riduzione delle emissioni delle attività aziendali;
  2. continuare a impegnarsi per far sì che in azienda ciascuno possa esprimere la propria unicità, il proprio potenziale e le proprie competenze, portando valore per Nespresso e la società;
  3. creare un impatto sociale positivo a favore delle comunità locali;
  4. diffondere una cultura basata sul consumo consapevole e sensibilizzare all’adozione di stili di vita sostenibili per l’ambiente e la salute.


    *Le “Societa Benefit” sono state introdotte nell’ordinamento giuridico italiano, primo in Europa, con la legge 208/2015 (Legge di Stabilità) all’art. 1, commi da 376 a 384 ed entrata in vigore nel 2016.  www.societabenefit.net

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: