PepsiCo punta al 100% di elettricità rinnovabile a livello globale

PepsiCo Inc. ha annunciato un nuovo obiettivo per l’approvvigionamento di elettricità rinnovabile al 100% in tutte le operazioni di proprietà e controllate della società a livello globale entro il 2030 e in tutte le sue operazioni in franchising e di terzi entro il 2040.

Considerate le dimensioni di un’azienda come PepsiCo, l’operazione ha il potenziale di ridurre l’emissione di gas serra di circa 2.5 milioni di tonnellate metriche entro il 2040, che equivale a togliere dalla strada più di mezzo milione di auto per un intero anno. Questo annuncio si basa sugli sforzi globali dell’Azienda per l’incremento dell’utilizzo di fonti di energia rinnovabile e del passaggio verso l’elettricità rinnovabile negli Stati Uniti, il mercato principale, come già annunciato a inizio anno.
In Italia il 100% dell’elettricità utilizzata nello stabilimento di produzione deriva da fonti rinnovabili, un. impegno che si amplia lavorando fianco a fianco con i fornitori e i partner, così che anch’essi possano arrivare ad utilizzare elettricità rinnovabile nelle loro attività operative entro il 2040.

All’inizio di quest’anno PepsiCo ha firmato l’impegno Business Ambition for 1.5°C pledge, unendosi ad altre aziende leader interessate a porsi obiettivi scientificamente supportati e legati alla riduzione delle emissioni, in linea con il limite imposto di riscaldamento globale a 1,5°C; sviluppando anche una strategia a lungo termine per raggiungere il risultato di zero emissioni entro il 2050.

Attualmente PepsiCo utilizza elettricità rinnovabile in 18 Paesi, di cui nove già rispondono al 100% della domanda in termini di elettricità da fonti rinnovabili.
Con il passaggio all’elettricità rinnovabile in corso quest’anno negli USA, PepsiCo è attualmente in linea con l’obiettivo globale di ricavare il 56% dell’elettricità da fonti rinnovabili entro la fine del 2020.
Per raggiungere globalmente il 100% di elettricità rinnovabile, PepsiCo metterà in campo un portfolio di diverse soluzioni, tra cui i Power Purchase Agreements (PPAs), che supporteranno lo sviluppo di nuovi progetti come le nuove centrali solari ed eoliche in tutto il mondo, così come l’acquisto di certificati energetici che renderanno possibile nel breve termine la transizione a fonti rinnovabili in molte aree geografiche.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: