Reato. Soldi pubblici per comprare caffè e bibite ai distributori

reato14-02-2019 – Un’operazione condotta dai finanzieri della Compagnia di Tarquinia ha portato alla scoperta di un reato contro la pubblica amministrazione da parte di due società partecipate del Comune di Montalto di Castro, in provincia di Viterbo.
Secondo quanto scoperto dagli investigatori, attraverso numerose testimonianze e l’esame dei documenti, a partire dal 2012 i fondi delle due società erano stati utilizzati per fini personali dagli indagati, ovvero per l’acquisto di beni e “servizi” non legati all’attività delle due strutture, che si occupavano di gestire il parco naturalistico e archeologico di Vulci.
Nella lista della spesa olio extravergine d’oliva, funerali, soggiorni in alberghi, pranzi e cene. L’uso più curioso di tali fondi sarebbe l’acquisto di bibite e caffè ai distributori automatici di cui le strutture disponevano.
A conclusione della prima fase dell’accertamento, il  Gip del Tribunale Ordinario di Civitavecchia ha disposto il sequestro preventivo di beni patrimoniali, conti correnti e polizze assicurative per un totale complessivo di oltre 182.000 euro.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: