RE:CYCLE di Nespresso. La bici fatta con le capsule riciclate

19-09-2019Nespresso e Vélosophy, due aziende leader nei propri comparti, hanno collaborato per dimostrare come dal recupero di un rifiuto “difficile” si possano ricavare oggetti utili, dal design elegante e che possono contribuire a portare benessere a chi vive condizioni di vita meno fortunate delle nostre.
Nespresso e Vélosophy, azienda svedese produttrice di biciclette, hanno realizzato un progetto ambizioso al quale hanno dato il nome di RE:CYCLE.
Si tratta di una bicicletta costruita con l’alluminio recuperato dalle capsule di caffè Nespresso della miscela Arpeggio, dalla quale prende il colore viola brillante. La bici sostenibile è prodotta in edizione limitata in soli 1.000 esemplari ed è venduta solo online a 1.290 euro, una cifra che permetterà di acquistare due bici: una per se stessi ed una che verrà donata a una studentessa in Africa tramite World Bicycle Relief.

Un’idea sostenibile e benefica che vuole sensibilizzare i consumatori a riciclare, mostrando le innumerevoli possibilità fornite da un materiale come l’alluminio che è riciclabile all’infinito, come ha sottolineato il CEO di Nespresso Jean-Marc Duvoisin: “Mostriamo agli amanti del caffè il potenziale delle loro capsule e spero che la bicicletta RE:CYCLE ispiri le persone a riciclare”.

Jimmy Östholm, CEO e fondatore di Vélosophy, ha affermato che il progetto è in linea con l’impegno della sua azienda a rendere il mondo un posto migliore, un progetto condiviso da Nespresso che sta intensificando il suo progetto di raccolta e recupero delle capsule, attivo ormai in più di 50 Paesi del mondo.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.