Regno Unito. Cresce il mercato delle capsule

13-09-2016 -La crescita globale del mercato delle capsule ha coinvolto anche il Regno Unito, dove negli ultimi anni  si assiste ad un rapido cambiamento delle abitudini dei consumatori i quali, abbandonando sempre di più i metodi tradizionali di preparazione  del caffè,  preferiscono utilizzare le più pratiche macchine a capsule.
Nespresso è senza dubbio complice e causa di questa svolta: che sia per questioni legate alla moda o per la comodità del sistema, fatto sta che il numero di macchine a capsule nelle case dei britannici cresce esponenzialmente. CEO-COFFEE-NESPRESSO
Prescindendo da Nespresso, che anche nel Regno Unito è leader di mercato,  secondo il Times di Londra, le capsule Tassimo e Dolce Gusto, hanno raggiunto un fatturato di 137 milioni di sterline nell’ultimo anno, con un aumento del 30% rispetto all’anno precedente. Nello stesso periodo, le vendite di caffè solubile e caffè macinato sono cresciute soltanto del 2,5%, arrivando a quota 167 milioni di sterline.
Il nuovo trend gioca, naturalmente, a favore dei torrefattori italiani per i quali il Paese d’oltremanica costituisce oggi un interessante canale di vendita attraverso il quale  esportare la qualità e la cultura dell’espresso con prezzi competitivi rispetto al colosso svizzero.
Pur apprezzando i vantaggi del sistema capsule, i britannici hanno dovuto presto confrontarsi con il problema del loro smaltimento, divenuto imprescindibile in seguito al rapido aumento delle vendite. Ad ergersi contro i nuovi sistemi sono stati gli ambientalisti inglesi i quali, di fronte alle difficoltà di smaltimento e riciclo dell’alluminio e della plastica delle capsule  vuote, hanno immediatamente lanciato l’allarme.
Per correre ai ripari, aziende piccole e grandi si sono attivate per individuare nuovi materiali  da utilizzare per la produzione di capsule biodegradabili. Non sarà facile trovare una soluzione tecnicamente percorribile e sufficientemente economica  da poter essere utilizzata per una produzione destinata al mercato di massa.

capsule

capsule

 

 

 

Precedente Da Fiore di Puglia taralli gluten free
Il prossimo Nestlé prima per la sostenibilità nel settore Food

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Estero 0 Commenti

USA. Amazon Dash e i tasti del d.a. in giro per casa

09-04-2015 – Un pulsante rivoluzionario che ordina i prodotti automaticamente; un pulsante per ogni prodotto di consumo che abbiamo in casa; un sistema immediato che risponde all’esigenza di ripristinare le scorte

Attualità Estero 0 Commenti

UK. Tassa su bibite zuccherate e caffè take away

24-03-2016 – Il governo britannico ha annunciato l’intenzione di introdurre una tassa sulle bevande zuccherate i cui proventi, stimati intorno ai 530 milioni di sterline, andranno investiti in fondi per

Attualità Estero 0 Commenti

Un distributore automatico può essere molestato sessualmente?

16-02-2018 – È una notizia riportata in un blog e, pertanto, la prendiamo con le dovute distanze: sembra che un giovane della Florida dopo aver forzato il distributore di una

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.