Successo a Kumamoto per la vending machine di insetti-snack

20-11-2018 – A Kumamoto, città giapponese nell’isola di Kyūshū, ottiene grande successo un distributore automatico che distribuisce snack particolari. La vending machine è decorata all’esterno con immagini di coccinelle, api e altri insetti e rispecchia esattamente ciò che gli avventori possono trovare al suo interno: croccanti snack a base di insetti.

Con prezzi che variano dai 4 agli 8 euro, il distributore automatico offre ad esempio cavallette ricoperte di cioccolato, provenienti dalla Thailandia, o barrette proteiche a base di grilli, realizzate da un’azienda di Tokyo.

Toshiyuki Tomoda, 34 anni, ha allestito la vending machine nel tentativo di dare maggiore visibilità al suo negozio di palloncini e l’operazione ha davvero avuto successo. Dopo appena una settimana, il suo giro di affari era nettamente cresciuto, così come l’interesse dei consumatori verso i prodotti all’interno della vending machine.

Spero che il distributore automatico servirà come trampolino di lancio per pensare alla crisi alimentare“, ha affermato Tomoda, sottolineando come una manovra di marketing può incontrare perfettamente a metà strada un interesse nel sollevare questioni di carattere etico, incuriosendo e facendo business.

Precedente Gruppo Gimoka: rinnovata la certificazione Café de Colombia
Il prossimo IVS Group. Nei primi 9 mesi del 2018 l'utile netto cresce del 33%

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Estero 0 Commenti

Via gli M&M’s dal mercato svedese

30-06-2016 – In Svezia blocco alla vendita degli M&M‘s: il tribunale di Stoccolma, per il mercato svedese, stabilisce per Mars Incorporated il divieto di utilizzo e la ristrutturazione del logo per suoi celebri micro cioccolatini. Nulla di

Lifestyle 0 Commenti

In Belgio il primo distributore di patatine fritte d.o.c. (Video)

20-08-2013 – Les frites sono il piatto nazionale del Belgio, particolari perché fritte non in olio ma in grasso di bovino, procedimento che le rende una vera prelibatezza per i

Attualità Estero 0 Commenti

Spagna e Lituania. No alla sugar tax, sì all’accordo con le aziende alimentari

08-02-2018 – La decisione presa dai governi di Spagna e Lituania confermano quello che è ormai un dato acquisito: nei Paesi che hanno applicato la cosiddetta sugar tax con l’intento

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.