Tabaccai contro d.a. per il prezzo dei biglietti autobus

11-01-2018 – Situazione anomala quella che si è venuta a creare a Macerata dove i tabaccai hanno protestato contro il prezzo dei biglietti per l’autobus venduti al distributore automatico di bevande e snack del nuovo terminal. Per fortuna, la protesta è subito rientrata poiché, accortasi dell’anomalia, la società che gestisce i trasporti maceratesi è prontamente intervenuta riportando il prezzo alla regolare tariffa. Cosa è accaduto?
La scorsa settimana è stato inaugurato il nuovo terminal autobus di Macerata ai Giardini Diaz. Non essendoci un punto vendita per i biglietti né un dispositivo automatico, si è pensato bene di inserire la vendita dei ticket all’interno del distributore automatico di bevande e snack già presente sul posto, dedicando al prodotto alcune spirali del distributore.
Non si sa bene come sia nato l’errore, fatto sta che il prezzo di vendita dei biglietti alla vending machine è stato fissato a € 1,15 a fronte del costo presso le tabaccherie che è di € 1,25 e meno di quanto gli stessi tabaccai li pagano: € 1,20.
La differenza di prezzo ha fatto naturalmente infuriare gli esercenti che hanno protestato contro quello che si direbbe un errore. Come accennato, l’APM ossia l’azienda che gestisce i trasporti a Macerata è subito intervenuta riportando il prezzo alla normalità.

tabaccai

tabaccai

Precedente Ancora un ARD rapinato degli incassi in Sicilia
Il prossimo ANAC. CONFIDA interviene sull'aggiornamento delle procedure

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

I dipendenti della Tenaris contro l’aumento dei prezzi ai distributori automatici

08-10-2013 – La Tenaris Dalmine è il primo produttore italiano di tubi d’acciaio senza saldatura con circa 3.000 dipendenti impiegati nei 5 stabilimenti italiani. La questione “aumento dei prezzi ai

Attualità Italia 0 Commenti

Crisi Philips Saeco. Parte la mobilità

15-11-2016 – Mentre il ramo vending della Philips Saeco ha iniziato un nuovo percorso dopo la recente acquisizione da parte della N&W, è sempre più incerta la situazione degli oltre

Attualità Italia 0 Commenti

Crisi Bistefani. Ancora nessun accordo

06-04-2016 – Dopo le agitazioni degli scorsi giorni e l’incontro tra proprietà e sindacati nella sede di Confindustria di venerdì scorso, ancora non è stato raggiunto il pieno accordo per

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.