Il titolare della Gedica chiede aiuto alle Autorità

21-06-2016 – Stanco dei continui furti, dei danneggiamenti spesso irreparabili ai suoi distributori automatici e del mancato intervento da parte delle forze dell’ordine, Bruno Cardelli, titolare della Gedica in provincia di Teramo, ha dato sfogo a tutta la sua rabbia dichiarando che, se non riceve aiuto da chi di competenza, si vedrà costretto a farsi giustizia da solo.
In realtà, già da un po’ di tempo Cardelli si è organizzato, compiendo da solo vere e proprie ronde notturne intorno agli edifici nei quali gestisce i distributori automatici nella speranza di cogliere in flagrante gli autori dei furti che stanno mettendo a dura prova la sua attività.
Esasperato ha dichiarato:
Ogni furto che subisco significa per la mia azienda un danno monetario che si aggira tra i 500 ed i 2000 euro, tra manomissione delle macchine distributrici ed incassi. Da venerdì ho subito 6 furti per la bellezza di 9 macchine distrutte. Alcune, essendo state trovate senza soldi all’interno, sono state sfregiate e rese inutilizzabili scaricandogli addosso un estintore.”

Cardelli confessa di essere talmente stanco di questa situazione e soprattutto talmente sfiduciato rispetto alla possibilità di ricevere supporto, che ormai non denuncia più i furti e sta pensando concretamente di farsi giustizia da solo. Ma poi aggiusta il tiro e conclude:
La mia è una richiesta di aiuto. Mi auguro che la mia protesta, resa pubblica dalla disperazione e dall’ingente numero di furti subiti e non risolti, balzi all’attenzione di qualcuno che possa aiutare me e l’azienda ad avere finalmente giustizia ed evitare l’inevitabile“.

gedica

gedica

Precedente Bando Provincia di Trento. Il TAR conferma Dolomatic
Il prossimo Aiutiamolo ad individuare il ladro! (Video)

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

È nato il Consorzio di Tutela del Caffè espresso italiano

25-09-2014 – “Tutelare l’espresso italiano tradizionale è un obiettivo importante per tutto il settore. Con l’istituzione del Consorzio abbiamo posto la pietra miliare da cui inizia un percorso lungo e

Attualità Italia 0 Commenti

La Repubblica di San Marino dice no alla plastica nelle scuole

01-04-2019 – Il progetto “San Marino libera dalla Plastica” è partito dalla Segreteria di Stato per l’Istruzione e la Cultura della Repubblica di San Marino che, attraverso un comunicato stampa,

Attualità Italia 0 Commenti

Perugina-Nestlé. Segnali di accordo

16-03-2015 – Gli incontri che nella scorsa settimana hanno visto protagonisti i lavoratori della Perugina di San Sito (PG), le rappresentanze sindacali e la proprietà Nestlé sembrano dare esito positivo

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.