Uno studio conferma l’effetto positivo del caffè sulla capacità di problem solving

Che il caffè abbia un effetto positivo sul nostro organismo e sul cervello è cosa nota e convalidata da studi scientifici, che da anni approfondiscono i benefici della caffeina sull’uomo, non solo a livello fisico ma anche dal punto di vista delle capacità cognitive.

Una recente ricerca statunitense, intitolata “Percolating Ideas: The Effect of Caffeine on Creative Thinking and Problem Solving” dimostra che il consumo moderato di caffeina contribuisce a migliorare la nostra capacità di risolvere problemi creativi (ovvero il pensiero convergente), e di sviluppare idee creative (ovvero il pensiero divergente).
Dallo studio è emerso che i partecipanti che hanno consumato 200 gr di caffeina, rispetto a quelli nella condizione di placebo, hanno mostrato una capacità di problem solving decisamente migliorata.
La caffeina è la droga psicotropa più consumata al mondo, con numerosi studi che documentano gli effetti della caffeina sulla vigilanza, l’umore, la concentrazione e l’attenzione delle persone, a cui ora si aggiunge anche la capacità di operare scelte in maniera più rapida e diretta. 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.