A Vado Ligure il più grande silos di caffè verde in Europa

14-05-2019 – Frutto degli investimenti di una cordata di imprenditori, a Vado Ligure (SV) sorgerà il più grande silos di stoccaggio di caffè verde, in seguito alla riqualificazione di un’area prima destinata al carbone ed ora in disuso.
L’operazione, iniziata nel 2017, vede coinvolto in particolare il gruppo Pacorini e la sua controllata Silocaf, leader internazionale nel trasporto e commercio di caffè verde e che ha Lavazza tra i suoi maggiori clienti.
Il gruppo ha acquisito due aree nel porto di Vado Ligure. La prima si estende per 10.000 metri quadri, un’area che  include un silos cerealicolo degli anni ’60 non più utilizzato, che verrà destinato  al core business del caffè, come ha spiegato l’amministratore del gruppo Enrico Pacorini:
Si tratta di un’operazione molto importante per la dimensione della struttura e quindi dell’investimento necessario a trasformarlo in quello che diventerà il più moderno e grande silos d’Europa dedicato al caffè. Ci siamo posti l’obiettivo di renderlo pienamente funzionante entro dicembre 2020”.
La seconda area ha un’estensione di 100.000 metri quadri che il gruppo destinerà ad attività di logistica e project cargo.
Si tratta, in conclusione, di un’importante opera di riqualificazione e recupero che aprirà la strada a nuovi posti  di lavoro e farà della Liguria un importante punto di riferimento per il commercio del caffè crudo.

caffè verde

Foto Credit: Messaggero Marittimo

 

Precedente Bando di gara USL di Bologna (Ospedale Maggiore e altre sedi)
Il prossimo Ottimi risultati in pochi mesi per la startup FrescoFrigo

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

Sciopero di solidarietà alla Mondelez di Capriata

25-08-2014 – Tutti uniti per solidarietà verso un collega licenziato per aver risposto in malo modo a un dirigente, motivazione che si è andata ad aggiungere a precedenti assenze non

Attualità Italia 0 Commenti

Appalti Ospedale di Terni. Un nuovo caso?

19-05-2017 – Sta probabilmente per sollevarsi l’ennesimo caso relativo ad irregolarità negli appalti della pubblica amministrazione in seguito alla lettera che due consiglierei comunali del Movimento 5 Stelle – Andrea Liberati e

Attualità Italia 0 Commenti

A rischio lo stabilimento di Acqua Santa Croce

06-03-2014 – Non è decisamente un buon momento quello vissuto dal comparto delle acque minerali. Situazioni difficili, che si protraggono da qualche anno, stanno arrivando al capolinea e non sempre

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.