Abusivi i d.a. delle sedi ASL di Brindisi. Scatta l’inchiesta

Brindisi14-03-2019 – Sono stati rimossi tutti i distributori automatici installati presso le varie sedi dell’Azienda Sanitaria di Brindisi, una volta scoperto che la loro presenza era del tutto abusiva, non essendo mai stata indetto regolare bando di gara, che ne legittimasse il servizio.
L’ordine di smantellare le varie postazioni è arrivato dalla direzione generale dell’ASL, costringendo i direttori dei presidi ospedalieri della provincia a dare disposizioni, affinché il titolare (o i titolari) della gestione del servizio rimuovesse(ro) le apparecchiature.
Il direttore generale Giuseppe Pasqualone ha spiegato: “Non so come quei distributori siano entrati negli ospedali della provincia di Brindisi. Di certo, non esiste alcuna autorizzazione ed erano pertanto abusivi. Evidentemente, c’è chi faceva affari negli ospedali. Per questo, abbiamo avviato un’attività investigativa interna che precede un prossimo esposto in Procura.”
In attesa che venga indetto un regolare bando di gara, a subire le conseguenze di questa vicenda sono gli utenti che non dispongono di alcun servizio di ristoro, soprattutto in quei presidi dove non esiste neanche un bar interno.

Precedente Nespresso investe nella città di New York per il riciclo delle capsule
Il prossimo Addio all’imprenditore Joseph Joe Nissim, fondatore del Gruppo Bolton

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

Festa della Befana amara per gli operatori USSL senza l’incasso dei d.a.

08-01-2016 – Cancellata la festa della Befana organizzata dai soci del Circolo Ricreativo degli Operatori Socio-Sanitari di Vittorio Veneto (TV), i quali hanno dovuto rinunciarvi per motivi economici, oltre che

Attualità Italia 0 Commenti

Cassa integrazione alla Perugina

20-02-2014 – Passato San Valentino e archiviata la superproduzione di Baci, la crisi torna a farsi sentire alla Nestlè-Perugina di San Sisto. La proprietà ha informato dell’intenzione di ricorrere alla

Attualità Italia 0 Commenti

Di nuovo critica la situazione alla Perugina di San Sisto

22-03-2016 – Il piano industriale presentato da Nestlè sembrava aver portato un certo equilibrio nella delicata situazione dello stabilimento di San Sisto (PG) dove vengono prodotti i Baci Perugina. Le

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.