Acqua Santa Croce: in arrivo un nuovo bando

30-11-2018 – Sembra non avere fine la vicenda dello stabilimento di Acqua Santa Croce di Canistro (AQ) che imbottiglia l’acqua delle sorgenti Sant’Antonio Sponga, oggetto di un lungo contenzioso tra la Regione Abruzzo e l’imprenditore Camillo Colella, al quale nell’autunno 2016 venne revocata la concessione.
L’evento causò il licenziamento dei 75 dipendenti, il fermo delle attività dello stabilimento Santa Croce e la dispersione delle acque della sorgente nel fiume Liri con grave danno erariale, al quale la Regione Abruzzo aveva cercato di porre rimedio indicendo un nuovo bando per l’assegnazione della concessione.
La gara ebbe luogo nel dicembre 2016 e, ad avere la meglio tra le aziende partecipanti fu Acque Minerali d’Italia, pronta a rilevare lo stabilimento Santa Croce e a riprendere le attività. Ma una serie di condizioni, tra le quali l’indisponibilità a concedere la proprietà del sito produttivo da parte di Colella, la difficoltà ad individuare terreni da destinare al nuovo stabilimento e, non ultimo, problemi relativi alla documentazione presentata dal vincitore della gara, avevano riportato a zero tutta la vicenda. La Regione Abruzzo si è trovata, a questo punto, a fronteggiare le richieste di risarcimento sia da parte di Acque Minerali d’Italia che da parte del patron della Santa Croce, dovendo in qualche modo risolvere la questione, anche per porre fine allo spreco delle acque e alle conseguenti perdite economiche.
Sembra che si sia finalmente aperto uno spiraglio: in attesa di indire un nuovo bando per la concessione delle sorgenti di Canistro, la regione potrebbe concedere alla Santa Croce un’autorizzazione provvisoria che consentirebbe l’assunzione di personale e porrebbe fine allo sversamento delle acque nel fiume Liri.
Almeno fin quando non si sarà individuato un nuovo concessionario.

Santa Croce

Precedente Crunchy Nature: lo snack di frutta e ortaggi disidratati scelto da AgriAcademy
Il prossimo Venditalia 2018. Intervista con Giuseppe Canonaco di Nayax

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

Le Nastrine Barilla saranno prodotte ad Ascoli Piceno

21-01-2014 – Nel 2014 Barilla continuerà ad investire in Italia e in particolare nel sito produttivo di Ascoli Piceno. È previsto l’adeguamento delle linee produttive dello stabilimento, dove verranno prodotte

Attualità Italia 0 Commenti

Napoli. Il caffè sospeso entra al Tribunale dei Minori

15-03-2016 – La fama e la pratica del “caffè sospeso” hanno varcato da tempo i confini di Napoli, la città in cui è nata l’abitudine di lasciare al bar un caffè pagato per

Attualità Italia 0 Commenti

Incendio alla Savegnago Distributori Automatici

15-02-2016 – Il tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco di Vicenza ha impedito che il vasto incendio divampato in due capannoni siti a Trissino (VC) non causasse peggiori danni a

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.