Ancora un botta e risposta tra UNC e Amica Chips

31-08-2015 – L’estate non ha placato i contrasti tra l’UNC – Unione Nazionale Consumatori – e alcuni affermati produttori di chips; una storia esplosa all’inizio del 2015 e continuata per qualche mese in un susseguirsi di botta e risposta sui media nazionali.
Uno dei protagonisti è stato Alfredo Moratti, patron di Amica Chips, il quale aveva affidato proprio alle pagine della stampa e ai digital media il suo disappunto per la vicenda che aveva visto 4 big della patatine accusate e multate per pubblicità ingannevole, nonché invitate ad apportare i dovuti correttivi a slogan e packaging.
Sembrava che tutto fosse rientrato, dal momento che le aziende avevano prontamente eseguito quanto richiesto. Ma non è stato così.
Alla fine di luglio, l’Unione Nazionale Consumatori è tornata alla carica annunciando un nuovo ricorso all’Autorità per tre società produttrici di chips in busta (Amica Chips, Pata S.p.a. e Ica Foods) che non avrebbero adeguato i propri messaggi promozionali alle indicazioni del Garante. Secondo l’UNC le aziende avrebbero solo tentato di aggirare l’ostacolo, utilizzando alcuni espedienti come ad esempio tradurre in inglese le frasi incriminate.
Anche questa volta è Amica Chips ad ergersi a difesa del gruppo affermando:
Non solo la nostra azienda ha comunque recepito in parte i suggerimenti dell’Antitrust adeguando il proprio messaggio pubblicitario, ma, contemporaneamente, ha contestato la sanzione ritenendola illegittima, per tutte le ragioni esposte nell’opposizione davanti alla competente autorità giudiziaria (TAR del Lazio). Si è già celebrata una prima udienza, dove le parti hanno condiviso di discutere il merito del ricorso nel prossimo mese di novembre, venendo così meno ogni azione di sospensiva intrapresa dell’Antitrust. Quindi, se si tratterà di “pubblicità ingannevole”, come sostenuto dall’Antitrust, saranno i Giudici a doverlo confermare.”

Si annuncia una lunga battaglia…

chips
chips

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: