Calcare. Il decalcificante Puly Descaler Espresso nel nuovo flacone da litro

Il calcare è da sempre uno dei più grandi problemi per le attrezzature che sono a contatto con l’acqua come macchine per caffè, bollitori e lavelli.
La patina di calcare unisce a un evidente inestetismo un alto potere isolante (una patina di soli 3 decimi di millimetro abbassa la temperatura di circa 5 gradi, costringendo la macchina a un superlavoro per raggiungere la temperatura desiderata o dando in tazza un espresso sottoestratto) ed è inoltre poco salubre, in quanto costituisce un terreno fertile per la proliferazione batterica.
Per togliere in modo rapido e sicuro qualsiasi incrostazione, pulyCAFF ha messo a punto il decalcificante liquido Puly Descaler Espresso, oggi anche nel pratico flacone da 1 litro con dosatore da 100 ml.
La sua particolare formulazione lo rende attivo già in acqua fredda, al fine di ripulire al meglio le parti non soggette a riscaldamento, come le vaschette e le taniche delle macchine casalinghe e professionali non collegate alla rete idrica. È indispensabile per bollitori, macchine a capsula o a cialda nonché per i distributori di prodotti solubili (ad esempio il ginseng), da pulire a fondo almeno una volta la settimana.
Come tutti i prodotti della linea pulyCAFF anche la nuova confezione di Puly Descaler Espresso è provvista di pompa e dosatore per favorire l’utilizzo della giusta dose (senza sprechi) agli operatori.

È un prodotto sicuro per le apparecchiature a contatto con gli alimenti, inodore, insapore, compatibile con l’ambiente ed inibito alla corrosione di metalli “bianchi e gialli” (leghe).

Puly Descaler Espresso è disponibile nella pratica confezione da 2 monodosi da 125 ml ciascuna e in tanica da e 1 e 10 litri un formato, quest’ultimo, per usi intensi, particolarmente adatto ai centri assistenza.

Perché è importante decalcificare?

I depositi calcarei dell’acqua si presentano sotto forma di incrostazioni molto dure e simili a una roccia porosa che si deposita sulle pareti e sulle resistenze riscaldanti di macchine per caffè, bollitori elettrici, lance vapore, taniche di alimentazione idrica: oltre ad essere antiestetici, sono un segno di scarsa attenzione nei confronti dell’apparecchiatura e di chi consuma i prodotti da essa erogati.

Le principali conseguenze della formazione di calcare sono:
• formazione di una patina biancastra sulle pareti dei contenitori
• prodotti erogati sottoestratti
• allungamento del tempo di ebollizione dell’acqua
• consumo eccessivo di energia elettrica.

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.