Coca-Cola HBC è l’azienda beverage più sostenibile d’Europa

20-09-2019 – Il Dow Jones Sustainability Index 2019 – punto di riferimento globale per la sostenibilità nelle aziende – ha valutato Coca-Cola HBC l’azienda beverage più sostenibile d’Europa.
Questa è la sesta volta in sette anni che l’azienda è posizionata al primo posto nell’indice e il nono anno consecutivo che è nella top tre tra le aziende beverage mondiali ed europee.
Il massimo del punteggio in 11 categorie e miglioramenti significativi in altre 9 hanno contribuito ad un punteggio complessivo di 90, che ha posizionato l’azienda seconda nella classifica globale.

Il CEO di Coca-Cola HBC Zoran Bogdnovic ha commentato “Siamo onorati e orgogliosi che l’impegno dei nostri dipendenti e partner in pratiche sostenibili abbia portato a questo riconoscimento. Siamo consapevoli che questa è solo un’istantanea sul nostro business e che in realtà, il lavoro non si ferma mai e c’è sempre qualcosa in più da fare. Per questo siamo focalizzati sul raggiungimento costante dei nostri obiettivi di sostenibilità a lungo termine.”

Risultati di sostenibilità 2018 che hanno contribuito al nostro punteggio

  • È stato raggiunto l’impegno nel ridurre le emissioni di carbonio della catena del valore del 25% (comparato con il 2010), due anni prima del 2020, anno dato come obiettivo. In altre parole, sono state risparmiate 1,27 milioni di tonnellate di emissioni di carbone;
  • È stato raggiunto un livello di engagement tra i dipendenti dell’88%, sopra la media delle aziende del FTSE 100;
  • Il 37% dei ruoli manageriali sono ricoperti da donne e l’obiettivo è di arrivare al 50% entro il 2025;
  • Il 98% di 3.327 milioni di euro è stato indirizzato a fornitori locali
  • Sono stati investiti 7.9 milioni di euro in progetti per le comunità
  • È stata ridotta del 22% la quantità di acqua utilizzata nei nostri processi produttivi
  • È stato recuperato il 45% del packaging primario che abbiamo immesso nel mercato per riciclarlo

Nel 2018, in Italia:

  • Il 79% dell’energia totale utilizzata proviene da fonte rinnovabile e pulita;
  • Rispetto al valore del 2010, le emissioni gas a effetto serra per litro di bevande prodotte si sono ridotte di circa il 38%;
  • È stato ridotto il peso delle bottiglie in PET del 14% rispetto al 2010;
  • Sono stati ottimizzati gli imballaggi secondari riducendone ad oggi il peso di oltre il 50% negli anni;
  • Solo nel 2019 sono state donate 116 tonnellate di bevande a Banco Alimentare

Precedente Ferrero: premio produzione ai dipendenti da oltre 2mila euro
Il prossimo Battaglia legale in Australia tra Lavazza e Vittoria per il marchio “Oro”

Autore

Potrebbe piacerti anche

Aziende 0 Commenti

Amica Chips compie 25 anni

25-05-2015 – Per Amica Chips si è appena concluso un lungo weekend di festeggiamenti organizzati in occasione del 25° anniversario della fondazione che ricorre proprio il 22 maggio. Alfredo Moratti,

Aziende 0 Commenti

Nuove figure professionali area manager per Caffè Moak

22-12-2016 – Caffè Moak, industria italiana di torrefazione e distribuzione del caffè, affida a due area manager nuove responsabilità nel mercato italiano ed estero. L’azienda, che dal 2016 ha avviato un

Sostenibilità 0 Commenti

Progetto “Levissima per la Natura” nei parchi di Milano

22-08-2013 – Levissima continua a mostrare e a dimostrare con i fatti il suo impegno nei confronti dell’ambiente, portando avanti il suo progetto di riduzione dell’impatto ambientale denominato “Levissima per

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.