COGES. Ottimizzare la gestione del vending lavorando a distanza

Mentre la pandemia di COVID-19 continua a destare preoccupazione in tutto il mondo, le società di gestione del vending si stanno dando da fare per affrontare le difficoltà del momento e trovare nuove soluzioni di business. Lavorare in modo “smart” significa infatti approfittare di tutti i vantaggi offerti dalle nuove tecnologie per adattarsi ai rapidi cambiamenti in corso, riducendo i costi e mantenendo salda la fiducia degli utenti: la connettività è un investimento che ci permette di essere vicini al cliente anche lì dove in questo momento non possiamo recarci di persona.
Ragioni sanitarie e di opportunità economica suggeriscono, ad esempio, di ridurre la frequenza e la durata delle visite al punto vendita degli addetti al caricamento e dei tecnici. A questa esigenza viene incontro l’integrazione tra i sistemi di pagamento e la piattaforma Nebular di Coges, che porta online il portale tecnico consentendo di intervenire da remoto sull’aggiornamento firmware del sistema master e delle periferiche, sul cambio di prezzi e di parametri e sul database di monete e banconote. Tramite Nebular, disponibile su portale online o integrato nei principali software gestionali, è inoltre possibile visualizzare in tempo reale le vendite e le ricariche effettuate sulle chiavi cashless, inviando anche rimborsi di credito da remoto nel caso di mancata vendita senza dover incontrare fisicamente l’utente. Queste funzioni, insieme alla notifica degli allarmi ed alla gestione dello stock prodotti, consentono ai Gestori di risparmiare sulle visite tecniche e di ridurre sostanzialmente il tempo dedicato alle visite di caricamento delle vending machine connesse. Non va dimenticato, infine, che collegando i distributori automatici in rete tramite Nebular il Gestore potrà chiedere di usufruire delle agevolazioni fiscali per l’Industria 4.0.


Come incentivare, allo stesso tempo, le vendite presso il distributore automatico?

È necessario aumentare la fiducia degli utenti ed offrire loro, insieme ad un servizio ed a prodotti di qualità, opzioni di pagamento che li facciano sentire al sicuro. Sappiamo che in tutta Europa il cashless sta trovando sempre più il favore dei consumatori, perciò è probabilmente il momento opportuno per valutare l’installazione di un lettore di carte di credito, meglio se “contactless” perché più igienico. A questo proposito Coges offre il lettore PMT Nebular Pay: semplice da utilizzare, rapido e compatibile con tutte le carte contactless, comprese quelle virtuali e più alla moda come Apple Pay e Google Pay. Oltre che per l’acquisto dal distributore automatico, il lettore Nebular Pay può essere utilizzato per la ricarica delle chiavi MyKey o di supporti Mifare direttamente in macchina o attraverso la stazione di ricarica dedicata.

La soluzione cashless più intuitiva resta sempre la chiave MyKey, che nella sua nuova incarnazione stupisce gli utenti con i colori brillanti e li coinvolge con l’esclusiva vetrina web personalizzata con i colori ed il logo del Gestore. Quando i distributori automatici sono connessi a Nebular, inoltre, gli utenti possono visualizzare sulla vetrina web il proprio credito ed altre funzioni esclusive, mentre il Gestore ha a disposizione dati sempre aggiornati sui loro consumi e può inviare offerte e promozioni per farli sentire ancora più coccolati.

Se il coronavirus allontana da clienti e distributori automatici, la connettività dei sistemi di pagamento evoluti ti permette di tenerli sempre a portata di mano.

3/5 (1)

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.