5 in condotta e risarcimento danni per i d.a. danneggiati

20-01-2016 – Punizione esemplare per un gruppo di studenti dell’Istituto Fermi di Bologna che, durante l’occupazione, si sono resi protagonisti di atti di vandalismo ai danni della struttura e dei distributori automatici che vi sono installati: 5 in condotta e un risarcimento pari a 4.000 euro.
Il maggior danno è stato conseguenza anche dell’atteggiamento “leggero” dei ragazzi che hanno dato accesso anche ad estranei all’istituto, probabili autori o fomentatori degli atti vandalici, le cui conseguenze sono ricadute esclusivamente sugli studenti.
Il preside, oltre ad impartire una punizione materiale che avrà conseguenze anche sul percorso didattico – chi ha avuto il 5 in condotta rischia la bocciatura a giugno – ha colto l’infausta occasione per impartire ai giovani una lezione sulle scelte che si operano e sulle loro conseguenze.

 5 in condotta
5 in condotta

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: