Forse detersivo in una bottiglia d’acqua presa al distributore automatico

25-10-2013 – È accaduto ieri in un noto call center di Fiumicino (RM), dove un impiegato si è sentito male dopo aver bevuto alcuni sorsi di acqua da una bottiglia acquistata a uno dei distributori automatici installati nella struttura.
Non è la prima volta che la cronaca riporta casi simili e, nella maggior parte dei casi, il clamore sfuma appena si diagnostica che il malore era da addebitarsi ad altro. In questo caso, stando a quanto riportato dalla stampa, sembra che effettivamente l’episodio sia da attribuirsi all’ingestione dell’acqua acquistata al distributore automatico, il quale pare emanasse anche un cattivo odore.
Come accade sempre in questi casi, i distributori automatici sono stati posti sotto sequestro e alcuni campioni dell’acqua inviati all’ASL di competenza per le analisi di routine. L’uomo, dopo una notte trascorsa all’ospedale Sant”Andrea di Roma, è stato dimesso con una prognosi di 3 giorni.
Stando a quanto riportato, le indagini dovranno appurare se la contaminazione dell’acqua sia da attribuirsi all’azienda imbottigliatrice o alla società che gestisce i distributori.
Sempre che si appuri che l’acqua fosse realmente contaminata e causa dell’incidente, i punti della filiera da controllare sono molti. Crediamo che difficilmente si possa stabilire dove sia “l’errore”.

bottiglie-di-acqua

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: