I can change the world: il Calendario Lavazza 2022

Arriva anche quest’anno il tanto atteso Calendario Lavazza, ispirato ogni volta da temi che toccano la sensibilità di ognuno. Il Calendario Lavazza 2022 nasce da una precisa considerazione: non è più il tempo dell’attesa e della riflessione, ma è giunto il momento dell’azione.
Il Calendario Lavazza 2022 è stato l’11 ottobre tra i protagonisti a Firenze della cerimonia dei Renaissance Awards, un progetto, ideato e realizzato sotto la direzione creativa dell’agenzia Armando Testa, che già dal titolo “I can change the world” trasmette l’invito ad agire per un cambiamento positivo, ora e subito.
Un invito rivolto a tutti e raccontato dalle storie di 6 attivisti che attraverso l’arte ogni giorno provano a cambiare il mondo, ritratti da uno dei più grandi direttori della fotografia della storia del cinema, il tre volte Premio Oscar Emmanuel Lubezki. “I can change the world” è il messaggio raccontato dalle immagini attraverso sei protagonisti molto diversi tra loro per età, per cultura, per provenienza geografica, ma accomunati da storie personali molto potenti e dalla capacità di rappresentare in forma artistica il loro attivismo: il musicista Ben Harper impegnato contro le disuguaglianze sociali e nella sensibilizzazione verso gli effetti della crisi climatica; Saype, pioniere della land art sostenibile con le sue monumentali opere per la salvaguardia del pianeta e la coesione sociale; la rapper rifugiata afgana Sonita Alizada attiva nella denuncia dei matrimoni forzati e delle spose bambine; la designer di gioielli Shilpa Yarlagadda che promuove e supporta l’empowerment femminile; la biologa marina Cristina Mittermeier con la sua fotografia che documenta l’avanzare della distruzione degli oceani; la street dancer Shamell Bell che si batte contro razzismo, sessismo e omofobia.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: