I gasatori SodaStream avranno il marchio certificatore Global Carbon Footprint

Tra gli obiettivi di sostenibilità, dichiarati in occasione dell’ultima Giornata Internazionale della Terra, SodaStream ha annunciato l’intenzione di arrivare ad eliminare 78 miliardi di bottiglie di plastica monouso entro il 2025 grazie ai suoi gasatori. Ora con la certificazione Global Carbon Footprint l’azienda rafforza ulteriormente il suo impegno per la salvaguardia del pianeta.
A riprova di questo impegno, l’ottenimento dell’etichetta Trust Reducing Carbon per alcuni dei suoi gasatori (per i kit SPIRIT e DUO), per certificare e comunicare ai consumatori i progressi compiuti nella riduzione della sua impronta di carbonio.
I dati sull’impronta di carbonio, certificati da Carbon Trust, dei gasatori SodaStream saranno per ora disponibili per SPIRIT, il gasatore SodaSream attualmente più venduto, e per il nuovo DUO, arrivato in questi giorni in Italia. Ma nei prossimi mesi saranno pronte anche le etichette per i gasatori TERRA e ART, introdotti recentemente nel mercato internazionale e in arrivo in Italia nel 2022.

“L’impatto del carbonio è una misura riconosciuta e quantificabile, allineata con le azioni sul cambiamento climatico e che SodaStream è orgogliosa di condividere proprio nei giorni in cui i nostri leader sono impegnati alla COP26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a Glasgow” ha commentato Karin Schifter-Maor, direttore marketing global SodaStream.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: