Il Comune di San Vito sceglie i valori etici del Vending di EquoSolda FVG

Equosolda FVG fa parte della cooperativa sociale Il Piccolo Principe di Casarsa, attiva nella gestione di distributori automatici, servizio che porta avanti coniugando l’attività con finalità etiche e di sostenibilità.
Oltre all’obiettivo di sostenere il consumo di prodotti buoni sia da un punto di vista salutistico che da un punto di vista etico, Equosolda FVG condivide con la cooperativa Il Piccolo Principe anche l’obiettivo di creare occasioni di inserimento lavorativo per le persone in difficoltà, occupate nel ruolo di caricatori dei distributori automatici gestiti.
Le macchine propongono prodotti del territorio, biologici, di provenienza dal commercio equosolidale, come il caffè, il the e l’orzo. In particolare, il caffè proviene dal circuito equosolidale della cooperativa sociale Libero Mondo e poi torrefatto in una piccola realtà del Piemonte. Una volta utilizzato nei distributori automatici, i fondi vengono raccolti e consegnati alla fattoria didattica e sociale La Volpe sotto i Gelsi di San Vito per la concimazione naturale delle coltivazioni e delle piante.

Per questi motivi, il Comune di San Vito al Tagliamento ha scelto Equosolda FVG come fornitore del servizio di distribuzione automatica presso 5 postazioni di sua competenza: il Municipio, la Biblioteca Civica, la sede dei Servizi Sociali e dell’Ufficio politiche giovanili, il Palazzetto dello Sport e la sede degli Amministratori di sostegno.
I distributori utilizzeranno bicchieri in carta al posto di quelli in plastica e contribuiranno, attraverso il recupero dei fondi, al riutilizzo del caffè in agricoltura, una risorsa preziosa per qualità e valore.

Antonio Di Bisceglie, sindaco di San Vito al Tagliamento ha così motivato la scelta:
Abbiamo con convinzione fatto questa scelta etica e sostenibile, dando la possibilità alla cooperativa Il Piccolo Principe di Casarsa di installare in cinque luoghi comunali i loro distributori automatici, perché desideriamo far convivere il nostro stile di vita con prodotti d’origine che possano rientrare nella linea equosolidale. Inoltre, il servizio porta a favorire l’inserimento lavorativo di soggetti con svantaggio sociale, motivo in più per credere fermamente in questa scelta”.

In risposta  Cristina Vedovi, responsabile del progetto, ha dichiarato:
Ringraziamo il sindaco e tutto il Comune di San Vito per la sensibilità nei confronti del Progetto EquoSolda FVG, un progetto in cui crediamo molto perché ha diverse finalità: innanzitutto l’inclusione sociale, ma anche l’attenzione alla salute delle persone”.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: