Innovazione, sostenibilità e user experience dei distributori automatici Iarp

A Venditalia il gruppo Epta ha presentato la nuova e completa famiglia Coldistrict di Iarp, che offre un’ampia gamma di opzioni che spazia dagli snack, alle bevande, a pasti veloci, anche per location come gli uffici. Qui, le classiche vending lasciano sempre più spesso spazio a soluzioni di smart fridge, realizzate ad esempio grazie alla tecnologia VIPay. Soluzioni che non nascono come distributori, dunque, ma lo diventano, per proporre un’alternativa sia nelle zone break, che nelle mense, dove, a seguito della pandemia, molte cucine sono state sostituite da questi dispositivi.

Gli smart fridge con tecnologia VIPay sono ideali in tutte le location, sia pubbliche che private. Grazie ad un sistema di riconoscimento rapido mediante telecamere, garantiscono di sapere quale prodotto viene prelevato dopo aver sbloccato la porta con una carta di credito, badge o APP e, in base ai prodotti scelti, di addebitare l’importo corrispondente. Inoltre, VIPay permette l’invio di dati aggregati relativi alle performance di vendita e alle tipologie di referenze più acquistate, per gestire al meglio l’assortimento e il rifornimento delle macchine.
Iarp, grazie all’esperienza di Epta e dei suoi marchi nel mondo del freddo, propone
distributori automatici progettati secondo i principi Ecodesign e best-in-class nell’ambito del Regolamento Energy Labelling europeo. Attualmente, tutti i modelli del marchio, infatti, sono in classe C e, Brera B, Brera Slave B e Chelsea B, recentemente presentati in anteprima a Venditalia, sono i primi sul mercato ad essere disponibili anche in classe B, a dimostrazione dell’impegno di Epta a favore del risparmio energetico. Concorrono al raggiungimento di questi risultati l’utilizzo di LED energeticamente efficienti e la scelta del gas naturale propano R290.

Altre novità sono il modulo aggiuntivo per il comando vocale, a favore di un’esperienza contactless e il passaggio dalla pulsantiera classica al display touch screen 4″ per tutti i modelli di Coldistrict, con schermi anche di dimensioni maggiorate, fino a 8″.
Le macchine di nuova generazione vantano, dunque, un’interfaccia e strumenti in grado di
migliorare l’interazione con i consumatori e assicurare una comunicazione bidirezionale. Diversi i modelli modelli proposti:
• per i freschi e le bibite Brera da sei selezioni, nelle versioni Master e Slave; Chelsea da otto selezioni e Trocadero, con 10 selezioni e capacità fino a duecento prodotti;
• per i gelati, Brooklyn, con capacità fino a duecento prodotti. Quest’ultimo modello, fiore all’occhiello della gamma, è stato studiato per i gelati artigianali confezionati in monoporzioni o vaschette e per i gelati industriali, che negli ultimi anni registrano una forte crescita e interesse nel segmento out of home.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: