Lutto nel Vending. È venuto a mancare Gianni Orzan

Orzan02-08-2018 – È venuto a mancare Gianni Orzan, un pioniere del Vending dalla personalità originale e poliedrica, che lascia un segno tangibile del suo percorso per le tutte le iniziative di cui si è fatto promotore.
Uomo libero e schietto, Gianni Orzan ha profuso le sue energie tanto nel Vending, quanto e soprattutto nella quotidianità delle azioni in sostegno del prossimo, realizzando tante opere umanitarie per i più sfortunati di questa terra.
Abbiamo avuto il privilegio di raccontare la sua vita personale e professionale nell’articolo pubblicato sul numero 11 della rivista Vending News. La riproponiamo nella convinzione che nessuno meglio di Gianni potesse descrivere la ricchezza della sua esperienza e del suo passaggio in questo mondo.

Gianni ha tenuto fede alla sua vocazione verso il prossimo fino alla fine, lasciando al figlio Michele l’onore e l’onere di compiere le sue ultime volontà: nessun funerale e nessun fiore, ma sostegno all’orfanotrofio in Honduras, da lui gestito per un periodo e supportato  fino alla fine.
Nel ricordarlo con affetto, siamo vicini alla famiglia. Un particolare abbraccio al figlio Nicola che, sul suo profilo Facebook, ha pubblicato il seguente breve racconto, che condividiamo, nel quale descrive con semplicità un uomo dal cuore grande.
_

Il Cavaliere Ufficiale al merito della Repubblica italiana Gianni Orzan si è serenamente spento a Trieste.
Classe 1941, di antica famiglia goriziana con importanti tradizioni commerciali fino dal 1800, Gianni Orzan ha creato numerose aziende nel settore della distribuzione automatica sia del Friuli Venezia Giulia che nel Veneto. Nel 1975 fondò col dott.Ernesto Illy la Hostessa, una società per la diffusione di macchine da caffè innovative. Nel 1977 durante un lungo ricovero ideò e realizzò il primo Comitato Interno per i Diritti del Malato. Oltre all’impegno imprenditoriale iniziato nel 1966 nella distribuzione automatica del caffè, è sempre stato molto attivo nel campo associativo ed istituzionale:
Vicepresidente del CIMAS (consorzio imprenditori artigiani di sviluppo)
Socio fondatore e vicepresidente del CETA (Centro di ecologia teorica ed applicata)
Consigliere del Comitato Consultivo Regionale per la Cooperazione allo sviluppo 
Consigliere della Giunta esecutiva dell’API e poi dell’Unione Industriali 
Consigliere della CCIAA, Fondo Gorizia, Congafi Artigiani, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia 
Presidente dell’Azienda Fiere
Vicepresidente della Scuola Regionale Merletti
Presidente del CISV Gorizia e Consigliere Nazionale 
Presidente dell’UNICEF di Gorizia e Trieste
Presidente dell’UNUCI di Gorizia 
Presidente Castelli del Friuli
Assistente Volontario nominato dal Ministero Giustizia per la Casa Circondariale di Gorizia

Dal 1993 ha visitato orfanotrofi, carceri ed ospedali in Albania, Brasile, Cile, Cina, Cuba, Etiopia, Guatemala, Honduras, Israele, Messico, Montenegro, Romania, Ungheria. 
Ha costruito torri d’acqua potabile ad Adis Abeba, donato ambulanze a Kotor, gestito un orfanotrofio a San Pedro Sula. Ha inoltre tentato di salvare economicamente l’antica Casa Editrice Vallecchi di Firenze. 
Secondo le sue volontà non ci sarà alcun funerale, ma un ritrovo per coloro che lo vogliono ricordare, martedì 7 agosto dalle ore 20 alle 22 presso l’Enoteca di Cormons. 
Non fiori ma opere di bene: Gianni desidera continuare a sostenere l’istruzione e la formazione dei bambini e ragazzi del suo orfanotrofio di San Pedro Sula in Honduras ed ha incaricato il figlio Michele di raccogliere e inviare i contributi di chi lo desidera. 
Per la donazione:
– tramite paypal: http://paypal.me/orzan
– tramite bonifico: IBAN DE03100110012627227785 (Michele Orzan, N26 Bank, BIC NTSBDEB1XXX)

Lascia i figli Michele, Eva, Nicola, David, Elena, i nipoti Nikolas, Teresa, Mitja, Clara, Sebastjan, MariaVittoria, Elisabetta e la pronipote Marta.

 

 

Precedente Venditalia 2018. Intervista con Stefano Beschi di Hannspree
Il prossimo Powerade Active Zero: gusto limone e zero zuccheri per gli sportivi

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

9 furti in 4 mesi e un bottino di 4.000 euro

05-02-2018 – Secondo le stime dei Carabinieri che lo hanno tratto in arresto, ammonterebbe a ben 4.000 euro il bottino ricavato da 9 furti compiuti in 4 mesi ai danni

Attualità Italia 0 Commenti

Presidiata la sede di S.Ilario d’Enza di Huhtamaki

12-12-2013 – È passato poco più di un mese dall’annuncio della cessione degli stabilimenti Huhtamaki alla siciliana Diesse – leggi qui la notizia – e già si prevede un periodo

Attualità Italia 0 Commenti

Addio a Mario Galbusera, oltre sessant’anni con la sua azienda

27-04-2018 – Mario Galbusera, fondatore dell’omonimo biscottificio di Sondrio, è scomparso nella serata del 23 aprile, a poco più di un mese dal compimento del 94° anno di età. Lascia la

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.