Riaprono le scuole. Il Comune di Milano regala borracce agli studenti

03-09-2019 – È questa la sorpresa che gli alunni delle elementari e medie del Comune di Milano troveranno alla riapertura delle scuole: una borraccia di alluminio da riempire con acqua pubblica.
L’iniziativa è partita proprio dal sindaco, Beppe Sala, che ha fatto dell’impegno Plastic Free un’azione concreta per ridurre il consumo della plastica in tutto il territorio e non solo nelle scuole. A questo scopo, infatti, è stato creato un assessorato alla Transizione Ambientale, che accompagnerà i cittadini in questo passaggio verso un comune senza plastica, portando avanti progetti che coinvolgeranno anche il mondo dell’impresa e del commercio.
Le borracce sono state realizzate nel corso dell’estate e verranno consegnate nei primi giorni di scuola, direttamente agli alunni delle elementari e delle media, da alcuni assessori del Comune. Sono stati organizzati degli incontri all’interno degli istituti, durante i quali non ci si limiterà solo a consegnare le borracce, ma anche a spiegare il senso e le finalità del progetto.

Le borracce riutilizzabili non sono la prima iniziativa del Comune di Milano in questa direzione. Già a maggio scorso regalò 1.200 borracce ai ragazzi che avevano partecipato ad un progetto il cui tema era l’acqua pubblica. Altra iniziativa, quella degli alunni della scuola media Europa, denominata “Nella pancia della balena” che ha visto i ragazzi impegnati nella realizzazione di eco shopper realizzati con scarti e di bottiglie riutilizzabili, riportanti un logo significativo: un pesce nella cui pancia vi è a sua volta una bottiglia. Il ricavato della vendita dei prodotti, avvenuta nel corso dell’Open Day della scuola, è stato poi devoluto a Legambiente.
Il sindaco Beppe Sala ha così spiegato il senso di queste iniziative:
Il messaggio che vogliamo dare è che con buone pratiche come questa si può arrivare ad abolire i distributori automatici che hanno solo confezioni di plastica per le bevande“.

Dalla apprezzabile volontà di ridurre l’uso della plastica a quella di eliminare i distributori automatici il passo, come si vede, è molto breve!

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.