Una vending machine contro ogni forma di schiavitù moderna

18-12-2018 – In una delle zone più centrali di Londra ha fatto la sua comparsa una vending machine del tutto particolare, alla quale è stata affidata una precisa missione: accrescere nell’opinione pubblica la consapevolezza che la schiavitù esiste ancora oggi e va combattuta in ogni sua forma.
Più che di un distributore automatico, si tratta di una grande vetrina espositiva di vari prodotti, soprattutto frutta, che un uomo, vestito “da schiavo” e posto all’interno della macchina, dispensa ai passanti, che ne fanno richiesta pigiando uno dei bottoni della tastiera.
La campagna, voluta da un gruppo di ricercatori dell’Università di Hull, nel nord dell’Inghilterra, vuole evidenziare i risultati di uno studio, secondo il quale nel solo Regno Unito vi sono almeno 136.000 persone che lavorano in condizioni di schiavitù, un fenomeno mondiale, particolarmente sentito in Gran Bretagna dove nel 2015 è stato approvato il British Modern Slavery Act. Secondo questo atto, tutte le aziende con un fatturato superiore a 36 milioni di pound devo redigere annualmente una dichiarazione nella quale illustrano le modalità attraverso le quali si approvvigionano di materie prime / merci e le condizioni in cui lavorano le persone coinvolte nella catena della logistica.
Un atto governativo che è stato poi assimilato anche in altre nazioni europee per condannare ogni forma di schiavitù moderna, espressione che comprende i lavori forzati, le prestazioni professionali svolte non volontariamente o dietro compenso bensì sotto minacce o costrizioni fisiche, la tratta degli esseri umani, la schiavitù domestica e sessuale e molto altro. Un fenomeno molto più diffuso di quanto si immagini: basti pensare che, secondo le stime della International Labour Organization nel mondo si contano dai 20 ai 45 milioni di schiavi, soprattutto donne e bambini.

vending machine

Photo Credit: THOMSON REUTERS FOUNDATION/Lin Taylor

Precedente IREN e Culligan in partnership per ridurre la plastica delle bottiglie
Il prossimo Con CEM Ambiente le capsule di alluminio si riciclano piene di caffè

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Estero 0 Commenti

UK. Il Governo inglese riduce gli zuccheri del 20%

07-09-2016 – Il Governo inglese detta vincoli in merito alla questione zuccheri, obbligando l’industria alimentare a ridurli del 20%. Nell’ottica di frenare l’aumento del numero degli obesi, soprattutto nell’età dell’infanzia, il Regno Unito ha attuato negli

Attualità Estero 0 Commenti

Sodastream chiede scusa

03-02-2014 – SodaStream chiede scusa a Coca e Pepsi, ma ormai la frittata è fatta! Come abbiamo detto nella News del 22 gennaio scorso, in occasione del SuperBowl americano, l’Azienda

Attualità Estero 0 Commenti

Germania. Nespresso sconfitta in tribunale

27-02-2015 – Ennesima sconfitta giudiziaria per Nespresso, questa volta in Germania. Con una sentenza emessa il 12 febbraio scorso, un tribunale di Monaco ha annullato un brevetto del colosso svizzero

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.