IREN e Culligan in partnership per ridurre la plastica delle bottiglie

18-12-2018Culligan è leader globale per impianti e dispositivi destinati al mondo dell’acqua, al quale propone soluzioni a 360 gradi, che vanno dai prodotti per il filtraggio e l’addolcimento dell’acqua, quali filtri e depuratori,  fino a prodotti come gli erogatori da collegare alla rete idrica o dotati di boccione.
Iren, invece, è uno dei principali operatori energetici italiani, molto attento alle tematiche ambientali, come dimostra il progetto New Downstream, per fornire ai consumatori soluzioni per il risparmio energetico di acqua, luce e gas.
Dalla partnership tra le due aziende è nato un nuovo progetto mirante nello specifico a ridurre il consumo di plastica, e più precisamente, del PET di cui sono costituite le bottiglie di acqua.

Atteso che il 67% degli italiani preferisce bere acqua in bottiglia poiché, nonostante le rassicurazioni degli acquedotti comunali, non si fida della salubrità di quella del rubinetto, l’obiettivo delle due aziende è di “convincere” il consumatore garantendogli la perfetta idoneità al consumo dell’acqua pubblica. Ciò è reso possibile dall’installazione nelle case, nelle aziende e in tutti i locali della ristorazione di Selfizz, il frigogasatore di Culligan, in grado di erogare acqua fredda, calda, a temperatura ambiente naturale o frizzante all’istante, eliminando eventuali residui di cloro e migliorandone il gusto.
In tal modo, si riduce drasticamente il consumo di acqua in bottiglia e di conseguenza di plastica, con notevole risparmio energetico. Basti pensare che nella sola città di Torino viene raccolta una media di 34 tonnellate di plastica, di cui circa il 55% è costituito da bottiglie. Abbattere il consumo delle sole bottiglie d’acqua, significa risparmiare annualmente oltre 13.000 tonnellate di petrolio e ridurre di oltre 27.000 tonnellate all’anno le emissioni di anidride carbonica generate dai processi di produzione e trasporto.
Per illustrare il progetto e le caratteristiche del frigogasatore Selfizz, che verrà reso disponibile alle migliori condizioni di mercato, nello Spazio Iren di Torino il 14 e 15 dicembre si tenuta una due giorni informativa, in cui sono stati trattati temi legati all’importanza della riduzione del consumo di plastica, alla modalità di valorizzazione dell’acqua pubblica italiana e ai suoi numerosi possibili usi.

Culligan

Precedente Il sindaco può limitare gli orari di vendita dei distributori automatici
Il prossimo Una vending machine contro ogni forma di schiavitù moderna

Autore

Potrebbe piacerti anche

Italia 0 Commenti

BWT, Caffè Castorino e Brita entrano nell’INEI

24-04-2014 – L‘Istituto Nazionale Espresso Italiano accoglie tre nuovi associati: BWT Water+More e Brita, aziende leader nel comparto della filtrazione dell’acqua, e la torrefazione campana Caffè Castorino. Il presidente dell’INEI,

Italia 0 Commenti

VEMOSO, la app che dà l’addio alle chiavette

26-11-2014 – VEMOSO (VEnding MObile SOlution) è un progetto sviluppato dalla startup GPD, fondata dall’ingegnere siciliano Giuseppe Peschiera, specializzato in Robotica. L’idea di VEMOSO è basata sull’Internet of Things e consente di poter interagire tramite il proprio

Italia 0 Commenti

L’Associazione tedesca del Vending (BDV) convince il Governo alla formazione

17-07-2014 – La BDV, associazione nazionale tedesca degli operatori del vending, ha ottenuto un importante risultato da parte del Governo della Repubblica Federale: il riconoscimento ufficiale della distribuzione automatica come

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.