Accolto il ricorso di Acqua Santa Croce. L’attività torna a regime

Santa Croce10-01-2018 – Il 31 dicembre scorso, il Tribunale amministrativo della regione Abruzzo ha emesso la sentenza definitiva, accogliendo il ricorso della società Santa Croce che aveva perso la concessione per l’imbottigliamento delle acque della sorgente Fiuggino. A deciderlo era stata la Regione Abruzzo che con un provvedimento del 21 agosto 2017 aveva stabilito la revoca della concessione, un atto contro il quale la società dell’imprenditore Camillo Colella aveva presentato ricorso.
In realtà, già da alcune settimane il TAR aveva sospeso il provvedimento, permettendo alla Santa Croce di tornare a captare l’acqua della sorgente Fiuggino, sebbene a ritmo contenuto.
La decisione di fine anno dei giudici amministrativi, che hanno considerato abnorme ed immotivato il provvedimento della Regione, permette allo stabilimento abruzzese di ripartire a pieno regime, come spiega lo stesso imprenditore: “Vogliamo ripartire a pieno regime e rilanciare la produzione a Canistro e con essa l’economia del territorio“.
Il fermo produttivo è costato non poco alla Santa Croce, causando perdite che saranno tamponate dal risarcimento danni deciso dal TAR e non ancora quantificato ufficialmente.

 

Precedente Annuncio. Cercasi Addetto al Rifornimento Distributori Automatici
Il prossimo Bando di gara IIS Petrucci - Ferraris - Maresca di Catanzaro

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

Il Mulino Bianco di Barilla va in Tunisia

05-09-2014 – Il Mulino Bianco, simbolo riconosciuto di un marchio Barilla, lascia l’Italia per trasferirsi in Tunisia, dove non si sa esattamente a quale funzione assolverà. Strano destino quello del

Attualità Italia 0 Commenti

La Coca-Cola alla cannabis potrebbe diventare realtà

19-09-2018 – Coca-Cola ha ufficialmente annunciato che sta lavorando alla realizzazione di una bevanda che contiene il cannabidiolo, una sostanza non psicotropa ottenuta dalla cannabis. La molecola presente nella marijuana

Attualità Italia 0 Commenti

Per Supermatic un 2016 di furti da record

10-01-2017 – Supermatic, società di gestione toscana leader di settore, attrae in maniera particolare quei piccoli delinquenti che per pochi spiccioli vandalizzano i distributori automatici, arrecando a questi danni economicamente

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.