Cleanium di ARetail: non solo dispenser di gel igienizzante ma anche distributore di acqua santa

Dell’innovativa linea di dispenser di gel igienizzante Cleanium, realizzata da ARetail in risposta alle nuove esigenze dettate dall’epidemia da COVID-19, abbiamo già parlato in questa News del 22 giugno scorso, dove abbiamo messo in evidenza l’alta tecnologia che è alla sua base e la flessibilità e adattabilità a molteplici situazioni e alle più svariate location.
Proprio di recente, i nuovi dispenser di gel Cleanium, dopo aver superato rigidi controlli, sono stati adottati come sistema di prevenzione dal contagio all’interno degli aeroporti di Malpensa e Linate, in alcune università ed  esercizi commerciali e in tutte le postazioni di una primaria azienda internazionale di telefonia mobile, presente in quasi tutti i Centri Commerciali italiani.


Dopo questo importante esordio, il team di sviluppatori del sistema “Cleanium” ha pensato di mettere la propria soluzione anche al servizio della Chiesa che, come noto, ha dovuto adottare tutta una serie di accorgimenti per rendere sicura la partecipazione dei fedeli alle funzioni religiose: dal distanziamento attraverso la riduzione dei posti a sedere, alla distribuzione delle ostie senza contatto, a volte attraverso piccoli dispenser manuali, all’eliminazione dell’acqua santa dalle acquasantiere, perché considerata veicolo di trasmissione del virus.
Il gesto di segnarsi all’ingresso dei luoghi consacrati al culto è però una delle azioni che ogni credente è abituato a fare e a cui difficilmente vuole rinunciare. Per questo motivo, ARetail ha deciso di adattare il dispenser Cleanium a questa esigenza, inserendo acqua santa al posto del gel sanificante e facendo sì che i fedeli non debbano rinunciare ad un gesto che è parte della tradizione.

I preziosi consigli di don Daniele Fort, parroco di Porcia (PN), hanno permesso ad ARetail di realizzare un dispositivo che non sembrasse un dispenser di sapone e che, rispettando tutte norme igieniche imposte dal momento, non banalizzasse il gesto del segnarsi con l’Acqua Santa. Pur richiamandosi alla forma del già collaudato dispenser, Cleanium ha assunto una veste più consona al luogo e all’atto religioso, grazie ad una grafica dedicata, rispettosa della locazione a cui il dispenser è stato destinato.
Proprio in questi giorni, due di questi dispositivi sono stati installati all’ingresso del Duomo di Porcia suscitando sia la curiosità che l’approvazione dei cittadini, e fugando qualche iniziale diffidenza, grazie anche alle rassicurazioni di Don Daniele, che ha aiutato i fedeli ad accettare questo nuovo modo di bagnarsi le dita con l’acqua santa.
Ciò dimostra che di fronte ad emergenze come quella che stiamo vivendo, l’ingegnosità delle start up viene stimolata a generare innovazioni, che rappresentano un modo diverso di vivere la normalità.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.