In Giappone il packaging del Kit Kat diventa sostenibile

13-09-2019 – Il Kit Kat è lo snack al cioccolato più amato dai giapponesi, declinato in una varietà di gusti inimmaginabile e spesso improponibile. La sua popolarità, però, comporta anche una grande quantità di imballo in plastica, che finisce nei rifiuti, ma non è facilmente riciclabile.
Per questo motivo Nestlé Japan ha deciso di dare una svolta green al packaging del Kit Kat, mettendo al bando la plastica e sostituendola con la carta, 100% riciclabile. Così facendo, risparmierà circa 418 tonnellate di plastica all’anno, anche se si tratta di un risultato raggiungibile gradualmente: da questo mese di settembre, infatti, solo alcuni dei tanti gusti del Kit Kat avranno l’involucro in carta, che verrà poi esteso anche agli altri, fino a raggiungere il totale entro il 2025.
Per incentivare i consumatori nipponici a riciclare il packaging, Nestlé dà loro un suggerimento: trasformare l’involucro in un origami. Non un qualsiasi origami ma quello della gru, un uccello che nella cultura giapponese ha un forte significato: è il simbolo della longevità e della buona salute ed è convinzione comune che chi realizza nella vita mille gru con gli origami, potrà realizzare i propri desideri di cuore e vivere più a lungo. Si chiama Senbazuru un gruppo di mille gru realizzate con l’origami e unite tra di loro da stringhe, un oggetto che viene regalato tradizionalmente dal padre alla futura sposa oppure ad un nuovo nato, agli ammalati o a chi deve affrontare dure prove, con l’augurio di lunga vita e buona fortuna.

Una scelta da parte di Nestlé non casuale, ma che si collega ad una antica tradizione, modernizzandola attraverso l’impegno per la Sostenibilità.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.