Un’agente di macchinette per caffè molestata da un acquirente

Un’agente di macchinette per caffè molestata da un acquirente

03-09-2015 – Il fatto è accaduto a Vicenza, quartiere San Lazzaro, ed ha coinvolto una giovanissima rappresentante di macchinette per il caffè ad uso domestico, ignara del rischio che poteva correre nel regolare svolgimento della sua attività.

L’azienda per la quale la ventenne lavora era stata contattata da un uomo interessato all’acquisto di una macchina per il caffè e la chiamata era stata presa, molto probabilmente, dalla stessa ragazza, alla quale poi il 69enne vicentino aveva fissato un appuntamento dimostrativo.
Recatasi all’indirizzo, la ragazza si è vista aprire la porta da un uomo non più giovanissimo, a torso nudo, che l’ha invitata ad entrare ed ha immediatamente assunto atteggiamenti equivoci e tentato di sfilare la camicetta alla malcapitata. Non è ben chiaro come la giovane sia riuscita a chiamare sia le forze dell’ordine che il suo titolare, giunti velocemente sul posto.
L’uomo ha, naturalmente, negato tutto, anche di aver tentato di mettere la cosa a tacere dietro compenso di 50 euro.

Anche questo può essere considerato un rischio del mestiere, difficilmente prevedibile!

rappresentante macchinette molestie

rappresentante macchinette molestie

Precedente Illycaffè resta un'azienda familiare
Il prossimo Estate rovente. Produzione record per Acqua Ferrarelle

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

Il Comune di Porto S.Elpidio agevola ogni tipo di commercio tranne gli Shop 24

07-10-2014 – Ce l’ha proprio con i negozi automatici l’amministrazione comunale di Porto Sant’Elpidio, dal momento che ha deciso di rilanciare il commercio attraverso tutta una serie di incentivi dai

Attualità Italia 0 Commenti

Un’impresa a sostegno di Philips Saeco e Stampi

02-12-2016 – Qualcosa di concreto comincia a muoversi intorno alla vicenda della Philips Saeco di Gaggio Montano (BO), il produttore di macchine per il caffè destinate al mercato consumer, i

Attualità Italia 0 Commenti

Frutta nei succhi. Scontro Coldiretti-Assobibe

21-07-2014 – La questione relativa all’aumento dal 12% al 20% della quantità di frutta nei succhi è oggetto di un dibattito che negli ultimi mesi coinvolge associazioni, consumatori e istituzioni,

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.