Un’estate all’insegna del vending a Km. 0

Un’estate all’insegna del vending a Km. 0

27-08-2014 – Durante quest’estate si sono moltiplicate le iniziative di “non addetti” del vending che hanno utilizzato distributori automatici per incrementare il proprio giro d’affari, legato soprattutto a prodotti del territorio in cui operano.
Dopo Winemat, di cui abbiamo parlato in questa News del 7 agosto, altre iniziative meritano almeno una segnalazione.

La Giasena è un’azienda agricola del bellunese di un giovane perito agrario, Rino Bernard, specializzata nella produzione e lavorazione di frutti di bosco trasformati in conserve e marmellate, vendute prevalentemente in azienda e partecipando ai mercati del Veneto.
Nel vedere in giro distributori automatici in grado di vendere qualsiasi cosa, Rino Bernard ha pensato che essi potessero essere il canale giusto anche per i suoi prodotti. Individuato il modello refrigerato giusto, ne ha installati alcuni in punti strategici, riscontrando sin da  subito risultati positivi per le vendite. Il suo ritmo di lavoro è, però, cambiato: anche se oggi non va più in giro per mercati, lavora comunque 7 giorni su 7 e senza orari per tenere le sue macchine sempre efficienti e ben rifornite.

La-Giasena

La Becaria senza Becher, ossia la macelleria senza macellaio. È il distributore automatico di carne, salsicce e salami, apparso a Pianese 1000 mt. sul livello del mare, frazione di Valdobbiadene in provincia di Treviso, a opera di Cesare De Stefani, non nuovo a questo genere di imprese. È lui, infatti, l’ideatore di Winemat che, dopo aver pensato all’osteria senza oste ha installato questo particolare distributore automatico in un’area picnic accanto ad una malga che gli fornisce la corrente elettrica.
L’idea è in via di perfezionamento: prevede l’inserimento di pane e l’allestimento di alcuni barbecue a disposizione dei gitanti.

Becaria-senza-Becher-e-Cesare-De-Stefani

 

A completare l’offerta il distributore automatico di formaggi e affini installato ad Aulla, in provincia di Massa Carrara, su iniziative dell’azienda agricola Natura Latte e di Coldiretti. Si tratta di una macchina che offre, oltre al latte biologico, tutta una serie di formaggi, freschi e stagionati, messi a disposizione h24 7/7 dei cittadini della zona, i quali possono così consumare prodotti locali, garantiti dall’altissima qualità della materia prima che proviene da mucche allevate sui monti toscani.

inaugurazione-distributore-formaggio-aulla-8-8-14.jpeg

Precedente Al distributore automatico la birra c'è ma non c'è
Il prossimo Bando di gara presso Comune di Solarussa (OR)

Autore

Potrebbe piacerti anche

Lifestyle 0 Commenti

Cosa cela la Coca-Cola vintage machine?

19-03-2015 – Non è una delle campagne promozionali a cui Coca-Cola ci ha abituati negli ultimi anni, ma un’idea totalmente diversa e che, nonostante le apparenze, nulla ha a che

Lifestyle 0 Commenti

A nudo davanti al d.a. per una Carinabag (Video)

15-01-2015 – Esperimento di marketing a Firenze di Braccialini, brand che firma accessori di pelletteria molto apprezzati dalle donne, disposte a liberarsi di un capo d’abbigliamento, anche molto intimo, se

Lifestyle 0 Commenti

L’Italia al Campionato Mondiale di caffè turco

01-10-2013 – Si è classificato al 7° posto, mancando per un soffio la qualificazione finale, Davide Berti che insieme al suo team ha partecipato a Cezve Ibrik Championship, i campionati mondiali

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.