Due tazze di caffè al giorno: un analgesico contro il dolore

16-10-2018 – Secondo una ricerca condotta presso la University of Alabama a Birmingham, bere due tazze di caffè al giorno rende più sopportabile il dolore, evitando in questo modo l’assunzione di analgesici.
I ricercatori sono giunti a questa conclusione dopo aver sottoposto ad un particolare test un campione costituito da 62 persone tra i 19 e 77 anni, di entrambi i sessi. Il test è durato una settimana, durante la quale ai partecipanti sono stati somministrati 170 milligrammi di caffeina al giorno, pari a due tazze.
Una parte dei volontari, circa il 15%, è riuscita a superare la dose minima, arrivando ad assumere fino a 400 milligrammi di caffeina. Alla fine della settimana, i 62 partecipanti sono stati sottoposti a varie prove per testare la loro soglia di sopportazione del dolore e si è appurato che chi aveva assunto alte dosi di caffè, mostrava maggiore resistenza.
La ricerca, pubblicata sulla rivista Psychopharmacology e diffusa alla vigilia della Giornata Internazionale del Caffè, ha in definitiva stabilito che bastano due tazze di caffè al giorno per renderci impermeabili al dolore fisico. O, perlomeno, più tolleranti.

dolore

Precedente Sottratti 1.200 euro ai d.a. dell'IKEA di Parma. Scatta la denuncia
Il prossimo EVOCA Group riceve menzione speciale nell'ambito del premio Eccellenze d'Impresa

Autore

Potrebbe piacerti anche

Caffè 0 Commenti

Il caffè migliora le prestazioni degli sportivi

23-02-2018 – L’ISIC – Institute  for Scientific Information on Coffee – ha diffuso i dati di una ricerca condotta da un team della Facoltà di Scienze della Vita dell’Università di Coventry

Caffè 0 Commenti

Prevista per il 2016 la ripresa del mercato del caffè in Africa

26-01-2016 – Anche se la situazione del mercato del caffè in Africa resta delicata dopo la crisi del 2015, una serie di fattori lasciano prevedere una ripresa nel 2016, con un

Caffè 0 Commenti

Boom produttivo per i caffè colombiani

17-07-2015 – Un giugno così non si vedeva da almeno 20 anni in Colombia, dove la produzione di caffè ha ricominciato a crescere, registrando livelli inaspettati rispetto alle passate stagioni.

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.