Un corto animato promuove il progetto RiVending di CONFIDA

04-06-2019 – Del progetto RiVending abbiamo parlato più volte, considerandolo come unica risposta valida e concreta che il Settore possa dare alla ormai approvata Direttive UE sulla plastica monouso, che – ripetiamo ancora una volta – colpisce la Distribuzione Automatica nei due prodotti essenziali al suo servizio: bicchieri e palette monouso, ai quali vanno ad aggiungersi le bottiglie in Pet.
Abbiamo anche più volte sottolineato tutti i rischi correlati alla loro eliminazione (nel caso delle palette) e/o riduzione (nel caso di bicchieri e bottiglie) sia dal punto di vista igienico che sotto il profilo economico, visto che ne verrebbe colpita una parte dell’industria, quella appunto delle materie plastiche, della quale siamo leader in Europa.
L’associazione di categoria, CONFIDA, oltre ad essersi battuta in tutte le sedi possibili contro la direttiva, affinché il Vending ne venisse escluso per ragionevoli quanto palesi motivi, ha lavorato per elaborare un sistema che permettesse un perfetto recupero e riutilizzo dei materiali plastici di cui sono composti palette e bicchieri, presentando il progetto nelle sedi istituzionali più opportune.
Come noto, il progetto è denominato RiVending e prevede una raccolta intelligente e differenziata di bicchieri e palette usati nei luoghi in cui avviene la somministrazione (ovvero accanto ai distributori automatici), il ritiro dei sacchi dedicati da parte delle municipalizzate e il loro avvio direttamente alle sedi Corepla che, dopo un leggero trattamento dei materiali, provvedono a destinarli all’industria plastica per la ri-lavorazione. Si tratta di un processo molto più semplice di quello applicato a tutti gli altri materiali riciclabili, per il quale è stato realizzato un corto animato esplicativo, con l’obiettivo di far comprendere quanto sia economicamente e ecologicamente conveniente riciclare questi materiali, piuttosto che eliminarli.
Con la speranza che il lavoro compiuto da CONFIDA, in collaborazione con Corepla e Unionplast, porti all’obiettivo che ci si è prefissati: raggiungere la perfetta economia circolare in un ambito indubbiamente piccolo, quello del consumo di bevande calde alle vending machine. Un comparto che, per poco comprensibili motivi e prima ancora che vi sia una legge che lo giustifichi, è nell’occhio del ciclone non solo delle istituzioni europee, ma anche di amministrazioni nazionali e locali italiane, che hanno fatto della guerra ai bicchieri e alle bottiglie monouso il loro pane quotidiano.

Guarda il corto animato per la promozione del progetto RiVending.

rivending

Precedente Bando di gara IIS "F.S. Nitti" di Portici (NA)
Il prossimo BWT water+more Event Host Sponsor a World of Coffee 2019

Autore

Potrebbe piacerti anche

Istituzionali 0 Commenti

In Lombardia eliminate le comunicazioni semestrali

CONFIDA informa che il Consiglio della Regione Lombardia ha approvato mercoledì 16 maggio il PDL 339 “Legge di semplificazione”. Con il nuovo provvedimento (art. 13) vengono eliminate le comunicazioni semestrali per

Istituzionali 0 Commenti

Plastic Free: CONFIDA fa chiarezza sulle norme europee sulla plastica

20-02-2019 –  Le aziende del settore della distribuzione automatica stanno vivendo un forte disagio per la crescente confusione presente tra clienti e consumatori sul tema delle nuove normative sulla plastica.

Istituzionali 0 Commenti

CONFIDA approva l’ingresso di 18 nuovi associati

13-07-2018 –  Cresce il numero degli associati a CONFIDA,  Associazione Italiana Distribuzione Automatica, con l’ingresso di   18 nuovi associati, approvato dal Consiglio Direttivo nella seduta di martedì 10 luglio. Sono

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.