Una petizione del Comune di Perugia per i d.a. scambia siringhe

03-12-2018 – L’amministrazione del Comune di Perugia dovrebbe dare un taglio all’abbandono delle siringhe usate da parte dei tossicodipendenti, un fenomeno che purtroppo cresce generando rischi per la salute pubblica e degli stessi utilizzatori di stupefacenti.
Nel 2017 sono stati raccolti negli spazi pubblici di Perugia 220 kg. di siringhe, 30 in più rispetto al 2016, un quantitativo che ha spinto l’associazione “Genitori del parco Chico Mendez”, la responsabile del Sert di Perugia, il dott. Claudio Sfara, dirigente medico del reparto Malattie infettive di Perugia e presidente dell’associazione Anlaids Umbria, il dott. Attilio Solinas, consigliere regionale e dirigente medico di Gastroenterologia della Usl Umbria 1, il Centro di accoglienza a bassa soglia-Unità di strada Borgo Rete Perugia e il Circolo Island a scrivere una lettera aperta indirizzata all’amministrazione comunale affinché questa dia una risposta pratica al problema.
La soluzione potrebbe arrivare – come suggerito dai firmatari – dall’installazione di dispositivi automatici cosiddetti “scambia siringhe”, ovvero macchine che erogano siringhe nuove in cambio di siringhe usate, che andrebbero collocate nei punti più critici della città.

Per dare maggiore forza alla richiesta, è stata lanciata su Change.org una petizione online per raccogliere quante più firme è possibile ed attivare al più presto questi dispositivi che, oltre a salvaguardare il decoro di parchi e strade pubbliche, permetterebbero di arginare il contagio e la diffusione di malattie legate alla tossicodipendenza e, nello specifico, all’abitudine dei consumatori di eroina di scambiarsi le siringhe. Una soluzione che andrebbe adottata in tutte le città.

Perugia

Precedente Fiore di Puglia vince ai Gluten Free Awards con Fiore Ciok
Il prossimo Equipolymers e Coca-Cola con Viridis 25 per un PET riciclato al 25%

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

Philips Saeco. La vertenza si chiude con l’uscita volontaria

31-03-2016 – Sembra essersi chiusa in maniera “naturale” la controversa situazione della Philips Saeco di Gaggio Montano, lo stabilimento in cui vengono prodotte le macchine per caffè della linea Consumer,

Attualità Italia 0 Commenti

Ospedale Brotzu di Cagliari. Disservizi nella gestione dei distributori automatici

25-08-2014 – Macchine staccate e disagi per pazienti e personale all’Ospedale Brotzu di Cagliari per un conflitto tra gestore e direzione sanitaria, nato a causa dell’installazione selvaggia di distributori automatici

Attualità Italia 0 Commenti

Si conclude la lunga vertenza dello stabilimento Perugina

23-05-2018 – Si è finalmente conclusa l’annosa vertenza tra i dipendenti dello stabilimento Perugina di San Sisto e la proprietà Nestlé con una soluzione che, non prevedendo il reintegro full

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.