Acqua Sant’Anna tra i vincitori del Premio “Di Padre in Figlio”

07-12-2017 – L’Azienda Fonti di Vinadio Spa, leader del settore acque minerali con il marchio Sant’Anna, ha vinto il Premio “Di padre in figlio – Il gusto di fare impresa – VII Edizione” nella categoria Innovazione, da sempre uno dei fattori di successo dell’azienda.
La cerimonia di consegna si è svolta sabato 2 dicembre presso l’Università Cattolica di Milano. Il premio è promosso dal CERIF – Centro di ricerca sulle imprese di famiglia in seno all’Università Cattolica del Sacro Cuore – con il contributo di Credit Suisse, LCA Studio Legale, Mazars ITALIA e Mandarin Capital Partners, in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano MonzaBrianza Lodi e il Gruppo 24 ORE.
Il Premio, giunto alla settima edizione, vuole riconoscere il valore di alcune aziende familiari eccellenti, selezionate dalla Giuria dopo uno scrupoloso lavoro di analisi di tutte le candidature ricevute. “Queste aziende – dichiara il Professore Claudio Devecchi, amministratore unico e direttore scientifico di CERIF – dimostrano che è possibile continuare l’attività avviata dai padri e dai nonni, migliorando, di anno in anno, i livelli di fatturato e di export. Gli imprenditori di seconda o terza generazione vogliono rimanere ancorati al valore affettivo della loro azienda e del brand, avendo però, nel medesimo tempo, uno sguardo proiettato al futuro e all’innovazione.”
Sant’Anna ha ottenuto il premio per aver pervaso tutta l’azienda familiare di continue innovazioni sia nei processi aziendali sia sui prodotti, dedicando investimenti finanziari e rivolgendo la massima attenzione alla crescita del proprio capitale umano.
Soluzioni robotizzate d’avanguardia hanno così consentito di sviluppare velocità di produzione e controlli sulla qualità di elevatissimo standing, consentendo di raggiungere volumi di produzione enormi. In questo contesto di innovazione continua è stata sempre privilegiata una strategia della sostenibilità esemplare, il cui esempio più eclatante è Sant’Anna Bio Bottle, la prima bottiglia di acqua minerale 100% vegetale.
L’innovazione fa parte della nostra azienda dalle origini– spiega Alberto Bertone, Presidente e CEO di Fonti di Vinadio perché la nostra famiglia, storicamente impegnata nelle costruzioni, si è cimentata in un settore totalmente nuovo, quando abbiamo deciso di investire nell’acqua. Essere neofiti ci ha spinto a fare ogni cosa in un modo nuovo e spesso inconsueto e inesplorato per questo settore, permettendoci di innovare su ogni fronte.”

Sant'Anna

Sant’Anna

Precedente Il caffè Nespresso sarà sempre più colombiano
Il prossimo Macchinette: non le ferma nessuno, neanche la neve

Autore

Potrebbe piacerti anche

Aziende 0 Commenti

Nuove nomine nel management Saeco V&P

11-09-2015 – Saeco V&P ha apportato importanti cambiamenti nella struttura aziendale, come si evince dal Comunicato Stampa qui riportato. Per l’area Marketing, Saeco Vending ha incaricato Laura Nicolosi nel ruolo di Product Marketing

Aziende 0 Commenti

Exploit di Ferrero per posizionamento e welfare aziendale

11-04-2016 – Invecchia e migliora: dopo 70 anni di attività, Ferrero si conferma 3° multinazionale del cioccolato e miglior azienda in cui lavorare secondo un’indagine globale sull’«employer branding» condotto dall’Istituto

Aziende 0 Commenti

Sanpellegrino. Un 2015 di successi soprattutto all’estero

09-03-2016 – Nel 2015 il Gruppo Sanpellegrino ha registrato una crescita complessiva delle vendite del 12,4% a 911 milioni, un vero record per quanto riguarda le vendite all’estero, nei 145 Paesi

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.