Dalle bollicine all’acqua. Cambia il confronto tra Pepsi e Coca-Cola

Coca-Cola04-07-2019 – Già da qualche anno la crisi del mercato delle bibite gassate ha costretto le due multinazionali del Beverage, Pepsi Cola e Coca-Cola, a diversificare l’offerta al consumatore, prima proponendo i brand iconici in formato ridotto e con ricette less sugar più salutari, e poi puntando sull’acqua imbottigliata.
Ciò nonostante, le vendite di Dasani di Coca-Cola e Aquafina di Pepsi non hanno avuto l’impennata che ci si attendeva, portando le due aziende a ripensare al mercato dell’acqua in una direzione ancora più green, che rispondesse a nuove e più sentite esigenze come la riduzione del packaging in plastica.
Pur impegnandosi ad utilizzare sempre di più plastica riciclata, Pepsi e Coca-Cola hanno ripiegato su erogatori che permettessero di utilizzare l’acqua di rete, prelevata attraverso contenitori personali dei consumatori.
L’acquisizione di Sodastream da parte di Pepsi ha permesso alle persone di prodursi in casa acqua e bibite gassate, riducendo l’impatto ambientale della plastica. Intanto, Coca-Cola ha deciso di intensificare il numero di Dasani PureFill, lanciati nel 2016, ovvero dei distributori automatici di acqua, molto presenti soprattutto nei campus universitari, che consentono di approvvigionarsi gratuitamente di acqua filtrata. Pagando 5 cent ogni 30 ml. si può avere anche acqua aromatizzata o gassata. Si tratta di una tipologia di distributore di ultima generazione, che funziona anche con sistemi di pagamento digitali.
Pepsi non poteva stare a guardare e dallo scorso anno ha cominciato ad installare distributori automatici di acqua molto simili a quelli del concorrente. A partire da questo mese di luglio, ad essi affianca un’altra tipologia di macchina, più piccola, destinata agli uffici e alla casa, e lancia la sua borraccia riutilizzabile brandizzata, che sarà dotata di un sistema di lettura dati del consumatore in modo da tracciarne abitudini preferenze.

 

 

Precedente Nestlé adotterà Nutri-Score in Europa, ma la decisione non piace all'Italia
Il prossimo Bando di gara USL Romagna - Distretti Rimini, Ravenna e Cesena

Autore

Potrebbe piacerti anche

Aziende 0 Commenti

Sanpellegrino: 3 italiani per lo sviluppo del business in Italia e Sud Europa

25-10-2018 –  Sanpellegrino, azienda leader nel settore delle acque minerali, annuncia tre importanti nomine a livello internazionale e italiano che rafforzano la struttura organizzativa. A Federico Sarzi Braga, Presidente e

Aziende 0 Commenti

Caffè Izzo al SIGEP con le nuove macchine e le cialde compostabili

19-01-2018 – Caffè Izzo torna protagonista al Sigep in una cinque giorni intensa al Salone Internazionale Rimini: dal 20 al 24 gennaio appuntamento allo stand 33 del Padiglione A1, per un

Aziende 0 Commenti

Nasce il “Green Coffee Dept” per la logistica del caffè

09-12-2015 – Il Gruppo Codognotto è uno dei principali operatori nella logistica e nel trasporto via terra, via aerea e via mare con 22 sedi nel mondo e 30 magazzini.

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.