Un progetto visionario: tostare il caffè con la tecnologia spaziale

08-02-2019 – È un’idea senz’altro bizzarra e per il momento senza esiti concreti quella della società Space Roasters che, catapultandosi nel futuro, ritiene sia possibile tostare il caffè sfruttando l’assenza di gravità delle missioni spaziali.
A solleticare la fantasia dei due fondatori Hatem Alkhafaji e Andres Cavallini è stata la sempre maggior frequenza di missioni spaziali, il continuo lancio di navicelle che fanno presagire un tempo in cui tutti potremo viaggiare nello spazio, facendo “normali crociere”.
Ma come sfruttare questi viaggi per ottenere risultati più concreti, che vadano al di là del semplice piacere del viaggio?
I due fondatori di Space Roasters ritengono sia possibile applicare la tecnologia delle navicelle spaziali alla tostatura del caffè, utilizzando il calore che si produce quando la navicella rientra nell’atmosfera terrestre. Da qui il progetto di una “macchina tostatrice” che lavora in assenza di gravità e che, proprio per questo motivo, dovrebbe conferire al chicco una tostatura omogenea.
Per quanto possa sembrare bizzarra, l’idea di Space Roasters ha attirato l’attenzione di due compagnie private  Rocket Lab e Blue Origin che stanno cercando di dare uno sbocco a un progetto che, al momento, appare lontano da ogni possibile realizzazione.

tostare

 

Precedente SIGEP 2019 - Le macchine per il caffè - Foto Gallery 3
Il prossimo Romeo Lacerda nuovo president Western Europe di Mondelez

Autore

Potrebbe piacerti anche

Lifestyle 0 Commenti

Se stai immobile in Bulgaria la vending machine ti offre da bere (Video)

12-08-2013 – Una campagna promozionale del tutto inusuale è stata lanciata da Amstel in Bulgaria per pubblicizzare la sua famosa birra. L’Azienda ha installato un distributore automatico capace di registrare

Attualità Estero 0 Commenti

Scompare il papà della Brita

22-09-2016 – Inventore, pioniere, uomo tutto d’un pezzo: Heinz Hankammer, un’istituzione a Taunusstein e fondatore dell’azienda BRITA, è deceduto la scorsa domenica all’età di 84 anni. Quasi 50 anni fa, nel

Attualità Estero 0 Commenti

I pagamenti cashless fanno aumentare anche le vendite in contanti

25-06-2019 – Lo dice uno studio dell’Università del Michigan, commissionato da USA Technologies, leader statunitense nei pagamenti senza contanti, e presentato in occasione dell’ultima edizione del NAMA Show, il salone

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.